REPLICA AL COMUNICATO STAMPA DELLA LISTADI PIETR' ITALIA DEI VALORI

 

di Vito Dolce

 

Capoconsole del Sacro gruppo " Ascesa al Calvario "

 


 

 

 

Ho ritenuto opportuno pubblicare su questo sito , chiedendo il permesso all'autore, il messaggio che Vito Dolce , Capoconsole dell' Ascesa al Calvario ha " postato" nel gruppo su facebook " Riti Settimana Santa a Trapani" facendo seguito al comunicato stampa diramato dal Comitato Trapani-Centro ( Lista Di Pietro -Italia dei Valori ) contraria ad una processione dei Misteri che escluda la via Fardella

 ( B.T. )

 

--------------------------------------------------------------------

 

 

Desidero fare delle precisazioni rispetto a delle inesattezze che riscontro nel comunicato del circolo territoriale Trapani – Centro di Italia dei Valori .

 

Ma tutto per rispetto alle persone che sono trapanesi e quindi secondo il mio modo di vedere, dovrebbero avere presente nel loro DNA l'amore per la secolare Processione.

 

Iniziamo con le precisazioni.

 

L'Amministrazione Comunale in anni precedenti aveva più volte chiesto all'Unione Maestranze,( Unico ente preposto all' organizzazione della processione) l'attuazione di un itinerario che comprendesse il centro storico della città.

 

Non vi era mai stata l'opportunità di studiare per tempo un tale itinerario.Quest'anno quindi , l'Unione dopo attente valutazioni , ha avanzato all'Amministrazione Comunale di Trapani l'itinerario approvato dall'Assemblea dei capi consoli ed unitamente all'itinerario una serie richieste riguardanti aspetti fondamentali:  traffico, servizi pubblici di trasporto, bagni chimici, pulizia straordinaria delle vie ,realizzazione di due grandi aree destinate a parcheggio collegate con bus navetta, ecc, ecc, ecc, tutto ciò per far si che si possa effettuare una Processione nel migliore dei modi.

 

Questa mi sembra la prima inesattezza, in considerazione del fatto che l'Unione avanza l'itinerario all'Amministrazione Comunale e non viceversa. Ma inoltre, il non conoscere bene le dinamiche della vicenda induce i Signori che hanno preparato il comunicato in un ulteriore errore sulle valutazioni di viabilità e di sicurezza ed emergenza indicate nel comunicato.

 

Mi preme altresì puntualizzare, cosa che con molta probabilità i Signori che hanno condiviso il comunicato non conoscono e cioè che ogni anno prima della processione ed in sede di analisi dell'itinerario, si effettua una conferenza di servizio fra Amministrazione, Organi preposti ed Unione, per tutte le vicende anzidette con particolare attenzione da parte di tutti degli aspetti che riguardano la sicurezza e la viabilità.

Pertanto ritengo non trovi alcun fondamento la preoccupazione evidenziata nel comunicato riguardante la sicurezza, la viabilità e le considerazioni riguardanti la nostra città vecchia definita come un vicolo cieco.

 

Ulteriore inesattezza, riguardante il danno di natura economica che viene causato agli esercenti della Via Fardella, viene smentita dagli stessi rappresentanti dei commercianti che proprio ieri sera, in un dibattito pubblico in televisione hanno detto chiaramente che non è il danno economico a farli protestare.

 

Poi, questa chiaramente è una mia considerazione, gli esercenti dei bar , ristoranti ,pizzerie hanno pensato che con molta probabilità la gente che si recherà in centro può godersi dei loro locali proprio prima di andare verso la Processione proprio lungo la via Fardella?.

 

Altra considerazione che mi sembra doveroso fare ,dopo aver letto della scellerata e scompetente proposta di allargare alle zone limitrofe la piazza Martiri d' Ungheria il percorso della Processione è la seguente, nel 1977 i Misteri raggiunsero la Basilica dell'Annunziata rischiando di rimanere in via Conte Agostino Pepoli , alcuni volontari si sono dovuti aggregare ai portatori per riportare i Misteri nella città vecchia. Sicuramente i trapanesi che hanno condiviso il documento non ricordano quell'anno . MA ALLORA DI COSA PARLIAMO ????? e poi seguendo la logica che i Misteri debbono andare dalla gente, e non la gente verso i Misteri perchè non portare i Misteri a Fontanelle sud , San Cusumano, via Manzoni, Via Palermo, via Orti ed anche nelle frazioni che copiosamente contribuiscono come tutti.

 

Io sono certo che i nostri amici che hanno condiviso il documento sono già pronti a passare con noi il giovedì Santo il venerdì Santo ed il sabato Santo , a mettere a disposizione le loro spalle, la loro schiena e la loro buona volontà, per portare i Misteri in giro.

 

Cari amici io ritengo che spesso prendere una posizione è facile ma prima di farlo è sempre opportuno conoscere bene tutte le vicende anche di carattere storico, tradizionale ed organizzativo.

 

Il ruolo che invece il circolo Territoriale Trapani Centro deve svolgere è quello di sensibilizzare i suoi rappresentanti nell'istituzioni, in modo che queste facilitino l'organizzazione della Processione , che facciano bene la loro parte, nel tentativo attraverso la secolare storia dei Misteri, di far crescere la nostra città.

 

Lasciando nella realizzazione a chi per storia e per capacità, da secoli degnamente se ne occupa ( LE MAESTRANZE) .

 

Vito Dolce Capo console Ceto del Popolo

 

Trapani, 11 novembre 2010

 

 

Foto Beppino Tartaro - 1973

 

©  2010 - www.processionemisteritp.it

 

Inizio pagina