VERITAS VOS LIBERAT ! 

 


 

 

 

Veritas vos liberat :  " la verità vi rende liberi ", venne detta da Gesù ed è riportata nel vangelo di Giovanni  ( 8 , 32 ) . "Conoscerete la verità e la verità vi farà liberi"  .

Mi trovo costretto dai fatti a dover pubblicare due commenti nello stesso giorno ma questo non è un “ peso “ ma è il trionfo della libertà e la sconfitta dell’ipocrisia e della falsità.

Orbene, dopo il commento di Alessando Fici pubblicato su questo sito alle  00,19  di oggi 11 aprile 2012  e cos' oiggi si è sparsa la voce  che il capoconsole dell’Addolorata, Emanuele Barbara , avrebbe minacciato di querelare Fici per le “ falsità” riportate nel commento .

 

 

Su Facebook c’è chi attacca il giovane Fici che avrebbe dovuto  indicare nome e cognome e a questo punto anche il codice fiscale di coloro che commettevano l’eventuale ( sino a quel punto sembrava neppure accaduto) misfatto .

Un' evidente scusa per difendere qualcuno anche perché sino al commento di Fici non si sapeva ciò che era successo all’altezza dell’OVIESSE in via Libertà.

In pratica si cerca di far passare Alessandro Fici come un millantatore ma ecco la sorpresa.

Alle  16:28 di oggi, mercoledì 11 aprile, il sito ufficiale del Simulacro (non gruppo) dell’Addolorata pubblica il seguente comunicato:

 

 

Il fatto è quindi accaduto e non si è trattato quindi della fantasia o della “ beppinite “di Alessandro Fici .

 

La circostanza che in quei concitati momenti Fici abbia abbia potuto ritenere che quei “ delinquenti ubriachi” potessero esser  consoli e collaboratori e non lo sono ( almeno secondo quanto riportato dal sito dell'Addolorata )  è un dato di fatto irrilevante rispetto all’episodio , gravissimo nel suo genere, anche se, lo sappiamo tutti, non nuovo.

 

Per usare una terminologia  "veneta"  , direi che qualche capoconsole ha : " ...accucchiato una bella malafiura ! "

 

E quel famoso esercito tatuato della SECURITY che ha impedito ai fedeli trapanesi di avvicinarsi alle Madonne del martedì e mercoledì dov’era? Ni Calvino, ni Aleci o ni Joalnda ? 

 

Quel che è inconfutabile è che il ceto dell’Addolorata ha atteso quattro giorni per prendere le distanze dall’accaduto e , guarda caso, dopo quel che si è letto su questo sito !

 

Sarebbe il caso e mi ricolgo al giovane , seppur esperto capoconsole dell’ Addolorata, che prima di minacciare denunce e querele si accerti la realtà e si guardi al proprio orticello e cioè questo comunicato, caro Emanuele, dovevi metterlo in rete subito e non ...dopo che Alessandro Fici l’ha fatto conoscere tramite questo sito .

 

Ciò dimostra , se mai ve ne fosse bisogno, che le maestranze sono convinte che la processione è affar loro;  se succede qualcosa  ..i panni sporchi si lavano in famiglia…

Non avete capito che i tempi sono cambiati e che i panni sporchi si potevano lavare tra le vostre mura quando le processioni erano tali .

Oggi il trapanese si sente , scusate il termine, “ PIGGHIATU PU CULU “ e non potete convincere tutti che il sito www.processionemisteritp.it  è il sito di uno squilibrato veronese che non ha niente da fare  esi diverte ad attacare a destra e a manca !. 

 Se a Trapani avessimo un’altra televisione e non solo  TeleWolly sul fronte “ Misteri” forse tanti particolari si potrebbero conoscere ! 

Devo però riconoscere al ceto dell’Addolorata che almeno non si nascosto ( anche se ci ha provato…) dietro un dito  e ha riconosciuto il fatto che nella macchina organizzativa qualcosa non è andato. Gli altri ceti invece….tacciono ! Tutto è andato bene..secondo loro !

 Quando  miei cari amici consoli e collaboratori capirete che se si scrive o si parla dei Misterie lo si fa  solo per amore della processione e perché fatti del genere non abbiano mai più a ripetersi, avrete compiuto un passo avanti affinchè questa processione possa crescere dal punti di vista sociale , religioso e culturale.

Non rimane altro che gioire per questa ennesima vittoria della libertà d’informazione e ringraziare ancora una volta Alessandro Fici e con lui e tutti quei trapanesi che stanno commentando e denunciando quel che di osceno hanno vissuto perché vi piaccia o meno, se scriviamo dei Misteri lo facciamo solo per amore.

Qui non vi sono candidati alle amministrative ma solo” malati ri Misteri “  .

 

E comunque ribadisco, per non dimenticare il 6 e 7 aprile 2011 mio più cordiale : VERGOGNATEVI !

 

Beppino Tartaro 

Verona, 11 aprile 2012 - ore 21.35

 

 

 

©  2012 - www.processionemisteritp.it

 

La foto della " bocca della verità" - Roma- è tratta dal web

 

Inizio pagina