U  PURGATORIU  !

 


 

 

 

 

Quando la scorsa estate vennero giù alcuni pezzi della facciata del Purgatorio questo sito era ancora in..silenzio-stampa e a gestirne l’informazione fu principalmente un comitato cittadino dichiaratosi innamorato dei Misteri che organizzò un sit-in di protesta davanti la sede  dei Sacri gruppi e al quale parteciparono, ovviamente, i soliti politici ! Tale comitato di innamorati è presente anche su facebook anche se , così come nel caso delle Maestranze Riunite non si conosce esattamente chi lo gestisca anche se tutti sappiamo che a  guidarlo è il solito” triricinu m’iccinfilu” onnipresente nei Misteri , decorato recentemente con tanto di cordone colorato...!

 

Orbene, qualche giorno fa su Facebook il Comitato Cittadino che ama i Misteri ha posto ai lettori una domanda più che ovvia  e cioè in che condizioni fosse la chiesa del Purgatorio dopo quel crollo estivo e dopo le promesse di una sollecita messa in sicurezza , il tutto a novanta giorni dalla processione. In pratica, secondo quanto paventato dal Comitato, i lavori sarebbero fermi e nessuno si pronuncerebbe in merito, men che meno l’Unione Maestranze ( non citata ma deducibile ) impegnata solo a parlare di itinerario ( su questo siamo perfettamente d’accordo ). Il Comitato ha espresso le proprie perplessità sull’attuale “ messa in sicurezza “ della chiesa del Purgatorio e che quindi a 90 giorni dalla processione tutto sarebbe sospeso in attesa di un parere della Provincia Regionale di Trapani che avrebbe dovuto stanziare le somme necessarie per il restauro delle statue della facciata . Insomma, da quel che abbiamo letto siamo proprio in alto mare !

 

Dato che l’informazione pubblica sui Misteri è tale solo grazie a questo sito ( facebook non lo seguono tutti e la TV locale parla soprattutto di maestranze che si riuniscono o intervista pseudoricercatori che fanno fatica ad esprimersi nella lingua di Dante  ), considerato che chi gestisce da 4488 giorni  questo camurriusu (per alcuni ma non per tutti ) sito vive a circa 1.500 km di distanza da Piazzetta Purgatorio, non essendo il sottoscritto un architetto , per approfondire e per dare una visione più chiara di ciò che realmente accade si è deciso di chiedere agli amici residenti a Trapani ( non di parte e  non coinvolti con comitati vari ) lo stato reale delle cose. Da quel che abbiamo saputo il quadro a tinte fosche del Comitato Cittadino che ama i Misteri è diametralmente opposto.

 

I lavori di messa in sicurezza della chiesa delle Anime Sante del Purgatorio sarebbero già stati ultimati ( indicativamente verso novembre ) e mentre i muratori lavoravano in tal senso, una restauratrice avrebbe già restaurato le sei statue presenti nelle nicchie della facciata ( ciò con i primi 50.000 euro) , mentre con i restanti 100.000 euro oltre a restaurare le rimanenti statue ( un lavoro della durata massima di 30 giorni) si passerebbe a togliere il ponteggio e collocarlo sulla cupola, con la sistemazione degli infissi, del lanternino, di nuove travi e nuove tegole nel tetto della chiesa. Alla domanda sul perché non sia ancora stato tolto il ponteggio malgrado il completamento di alcuni lavori alla facciata  ci è stato risposto che toglierlo per rimontarlo avrebbe comportato un’inutile spesa suppletiva e che comunque, ci è stato assicurato tutto sarà a posto per le scinnute e sicuramente per la più attesa cioè quella dell’Ascesa al Calvario del 23 marzo con la processione straordinaria del gruppo più antico dei Misteri che dalla chiesa di Sant'Agostino, dove si trova adesso, farà ritorno al Purgatorio.

 

Giornalisticamente quindi , questo sito non si è limitato alle voci degli amici ma ha cercato di approfondire, senza alcun pregiudizio di parte, quale sia la verità sulle condizioni della nostra chiesa del Purgatorio. Come diceva Antonio  Lubrano qualche anno fa, la domanda a questo punto sorge spontanea e cioè : “  Perché il Comitato Cittadino che ama tanto i Misteri e che risiede a Trapani ha dipinto un quadro della situazione completamente diverso da quello che ci è stato riferito ? Come mai per sapere la realtà dei fatti il solito veronese ha fatto quel che i residenti a Trapani, in buona fede e senza terzi celati fini ,  avrebbero dovuto fare e cioè approfondire seriamente  ? “ Ci auguriamo solo che non sia l’ennesima boutade, non sia l’ennesimo tentativo di dividere le maestranze in nome di chissà quale presunta riunione ! Se poi e non ce lo auguriamo, dovessero dimostrarsi esatte le previsioni del Comitato non resterà che far loro i complimenti per la lungimiranza  ma non dimentichiamo che siamo nel quattrocentesimo anno della processione e avremmo bisogno tutti di serietà e di una vera unione di idee e di azioni.

Non ci resta che attendere perché la verità, prima o poi, viene sempre a galla !

                                       Beppino Tartaro

Verona, 9 gennaio 2012

 

 

Foto tratte da questo sito e dal web

 

©  2012 - www.processionemisteritp.it

 

Inizio pagina