LO SGUARDO DEI MISTERI  ( LA MIRADA DE LOS MISTERIOS )

 

di María Encarnación Cabello Díaz

 


 

   

 

 

Malaga e Trapani, due città mediterranee unite dalla storia e dalla comune passione per la processione del Venerdì Santo. Un legame profondo che ci rende vicini alla città andalusa con la quale abbiamo molti punti di contatto storici e naturalistici. Un legame che si esprime attraverso la similarità dei riti passionali e che , tanto per fare un esempio vedono Trapani e Malaga esprimersi attraverso simili gruppi ( il Cedron in primis ) e simili modalità espressive, ben diversamente da Siviglia, città importantissima per la Settimana Santa ma diversa nella rappresentazione della Passio Christi rispetto a Malaga che, per noi trapanesi de Misteri, è un'autentica sorella !

E proprio dalla bella Malaga, la cara amica María Encarnación Cabello Diaz ci ha volto donare questa poetica raffigurazione dei due colori principali dell'iconografia di Gesù nei nostri Misteri: l'azzurro ed il verde, due colori non casuali e a cui si ispirarono gli artisti che il realizzarono. Ho preferito aggiungere al testo tradotto in italiano, la versione originale in lingua spagnola perchè nessuna opera si esprime e vive meglio che non nella sua lingua madre.

 

Ringrazio Maria per questa suggestiva visione dei nostri Misteri, una novità assoluta nei commenti dei nostri gruppi e un grazie di cuore per l'affetto e la solidarietà.

Muchas gracias !

 

Beppino Tartaro, 11 luglio 2008

 

 

 

 

Da questa città mediterranea di Málaga mi fa piacere costruire un Ponte ( come El Puente del Cedron del paso di Málaga - n.d.t. ) di amicizia con la città di Trapani e con la sua processione dei Misteri.

Per tal motivo, esprimo la mia adesione più assoluta e sincera e il mio affetto al sito creato da Beppino Tartaro, augurandogli un nuovo percorso pieno di pace , tranquillità, armonia e speranza.

Auguro a Beppino e al sito tutto quello che trasmette lo sguardo di Gesù quando il Venerdì Santo percorre le vie della città, emanando AZZURRO e MISTERO.

 

 

 

Quando Gesù è a Trapani, il suo volto, la  sua immagine è la più bella del mondo. I Suoi occhi tornano azzurri per confondersi con l’azzurro meraviglioso della città dei Misteri.

 

Lo sguardo dei Misteri è azzurro con tinte di verde, o verde con tinte d’azzurro.

 

Il mare si riflette negli occhi d Gesù.

 

E’ azzurra la volta celeste del cielo. Azzurro dello spirito, del pensiero, dell’eterno…

 

E’ azzurro il più profondo dei colori. Nello sguardo si affonda e si perde all’infinito.

 

E’ il più immateriale, il più freddo.

 

E’ il colore dei sogni, dell’immaginario.

 

E’ il colore del Mediterraneo il colore di Málaga, il colore di Trapani.

 

E’ il colore della verità.

 

L’azzurro è il colore di Dio:

Dio è azzurro, il flauto e il tamburo annunciano già la croce della primavera …”diceva il poeta andaluso Juan Ramón Jiménez, mentre contemplava il suo mare, aggiungendo :

“Dio oggi è azzurro, azzurro e ancor più azzurro ...”.

 

Azzurro è il colore dell’ Arte, dell’ Arte che si esprime nei Misteri di Trapani.

 

L’ Arte è l’Azzurro ”, diceva Victor Hugo, prima che Rubén Darío pubblicasse la sua opera modernista “ Azzurro .

 

L’azzurro è il fresco e la tranquillità, è fede e fiducia, è un colore profondo, anche se è malinconia e Mistero...

 

 E’ il colore della purezza e della verginità di Maria. E’ il colore dell’Immacolata Concezione.

 

Nelle culture orientali non vi è alcuna differenza tra l’azzurro ed il verde.

 

Il verde è il Mistero, come verde è la compassione, la benevolenza, la generosità , l’umiltà, la speranza di un futuro migliore...

 

Verde è la speranza di un rosmarino in fiore... ( * )

 

 Se l’azzurro è il divino e lo spirituale, il verde è il terreno, è il colore della natura.

 

Nell’azzurro e nel verde si uniscono il cielo e la terra. 

 

“L’azzurro è grande come il mare ” dice Eva Heller.

 

Preziosa “tappa azzurra ” del malagueño Picasso...

 

Azzurra è l’aria, l’acqua, l’Italia.

 

Azzurro di fedeltà e di compromesso.

 

Non esistono elementi negativi associati al colore azzurro.

 

LO SGUARDO DI GESU’ E’AZZURRO NEL MISTERO DI TRAPANI.  

 

María Encarnación Cabello Díaz, 11 luglio 2008

 

 

 

( * ) A Málaga, il verde è il colore della statua della Vergine della Speranza. Quando esce in processione il Giovedì Santo , prima del suo passaggio, il suo cammino viene riempito da piante di rosmarino. Anche le divise dei " nazarenos " della Cofradia della Esperanza sono di color verde. ( n.d..t.)

 

 

 

 

Desde esta mediterránea ciudad de Málaga me gustaría construir un Puente de amistad con la ciudad de Trapani y con su procesión de los Misterios.

 

Para ello, manifiesto mi adhesión más absoluta y mi cariño al sitio creado por Beppino Tartaro, augurándole una nueva etapa llena de paz, tranquilidad, armonía y esperanza.

 

 Le deseo a Beppino y al sitio todo lo que trasmite la mirada de Gesù cuando sale el Viernes Santo a la calle, derrochando AZUL y derrochando MISTERIO.

 

LA MIRADA DE LOS MISTERIOS

 

Cuando Gesù está en Trapani, su rostro, su imagen, es la más bella del mundo. Sus ojos se tornan azules para confundirse con este azul maravilloso de la ciudad y de los  Misterios.

 

La mirada de los Misterios es azul verdosa, o verde azulada.

 

El mar llega hasta los ojos de Gesù.

 

Es azul la bóveda de los cielos. Azul del espíritu, del pensamiento, de lo eterno...Es azul el más profundo de los colores. En él la mirada se hunde y se pierde en lo indefinido.

 

Es el más inmaterial, el más frío.

Es el color de los sueños, de lo imaginario.

Es el color del Mediterráneo, el color de Málaga, el color de Trapani.

Es el color de la verdad.

El azul es el color de Dios:“Dios está azul. La flauta y el tambor anuncian ya la cruz de primavera...”decía el poeta andaluz Juan Ramón Jiménez, quien contemplando los mares, seguía diciendo:“Dios hoy azul, azul y más azul...”.

 

El azul es el color del Arte, el Arte que se encierra en el Misterio de Trapani.

L’Art c’est l’azur”, manifestaba Victor Hugo, antes que Rubén Darío publicara su obra modernista Azul.

 

El azul es frescura y tranquilidad, es fe y es confianza, es un color profundo, también es melancolía y Misterio...

 

Es el color de la pureza y de la virginidad de María. Es el color de la Inmaculada Concepción.

 

En las culturas orientales, no se hace distinción alguna entre el azul y el verde.

 

Verde es el Misterio, como verde es la compasión, la benevolencia, la generosidad, la humildad, la esperanza en un futuro mejor... Verde esperanza de romero en flor...

 

Si el azul es divino y espiritual, el verde es terrenal, es el color de la naturaleza.

 

En el azul y el verde se unen el cielo y la tierra:

El azul es grande como el mar” dice Eva Heller.

 

Preciosa “Etapa azul” del malagueño Picasso...

 

Azul es el aire, es el agua, es Italia.

 

Azul de fidelidad, de compromiso.

 

No existen elementos negativos asociados al color azul.

 

LA MIRADA DE GESÙ ES AZUL EN EL MISTERIO DE TRAPANI

 

  

 

María Encarnación Cabello Díaz, 11 de julio 2008

 

 

 

 

Azzurro e verde nel dipinto dei Misteri di Antonio Tartaro

 

Traduzione a cura di Beppino Tartaro

©  2008 - www.processionemisteritp.it 0

 

Inizio pagina