PRENDO ATTO ! 

 

di Beppino Tartaro

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Verona , 24 aprile 2008

 

Caro Giovanni,

 

come tu ben sai il telefono di casa non è necessariamente legato a “ marchingegni elettronici” tali da informarti su chi ti ha chiamato quando non c’eri. Se non disponi più della segreteria telefonica , solo qualche fantasma può dirti chi ti ha cercato ! Nei giorni immediatamente successivi alla pubblicazione del tuo articolo ho provato anch’io a contattarti ma non avendoti trovato non ho farneticato alcuna strana congettura ma il semplice fatto che, come me, non vuoi esser schiavo di chi ti chiama anche perché, ed il numero lo possiedi, avresti anche il mio cellulare dove rintracciarmi quando sono fuori casa !

 

Permettimi,  soprattutto per non annoiare i lettori di questo scomodo sito ( non solo per l’ambiente dei Misteri ma per una certa intellighenzia trapanese ),  non volermi addentrare nei dettagli delle tue lunghe e discutibili considerazioni : dal tuo colpevole silenzio nel non intervenire leggendo "l’ignoranza" dei nostri concittadini sul concetto di confraternita, così “ poco felicemente estrinsecata nel mio sito “;  alla tua dubbia considerazione su come fu vestito Gesù dopo la Crocifissione ( a questo punto la Sindone è una truffa , Cristo non fu neppure crocifisso e forse non è mai esistito ! ) e purtroppo dovremo, forse,  attendere la prossima Pasqua per leggere su Monitor il tuo commento sulla “calata della tila “ al rientro dell’ Addolorata.!

 

Dalla tua lunga ed interessante  dissertazione sui “ pasos  “ spagnoli , centro della tua risposta , prendo atto non solo di essermi espresso in modo tale non solo da non aver ottenuto da te alcun commento su alcune mie proposte ma che il tuo giudizio negativo sulla processione dei Misteri ( che personalmente amo anche se “ malu cumminata “ ) contiene in sé una profonda contraddizione.

Se non è all’altezza della sua  reale potenzialità espressiva è possibile che la colpa sia solo delle maestranze o degli elmi e dei pennacchi ?

Se in una scuola o  in ufficio qualcosa non va chi sono responsabili i bidelli e gli uscieri o forse il Preside e il Direttore ?

 Se i gruppi ritardano la colpa l'addossiamo al Presidente dell’Unione Maestranze ma stiamo parlando di una processione religiosa e non di una sfilata di majorette, dove credo la Chiesa abbia qualche ruolo che mi auguro non sia solo quello di far sfilare il Crocifisso senza croce o farci ascoltare il discorso prima del rientro della Mater Dolorosa ; una novità introdotta solo da qualche anno sulla quale ovviamente...si tace !

Se assistiamo a “ brutture “ tali da offendere soprattutto il senso religioso della sacra rappresentazione, non vi sarebbe qualche uomo di Chiesa che a Trapani avrebbe l’obbligo di vigilare su di essa e di imporne la rigorosa  e seria raffigurazione ?

Perdonami Giovanni ma prendo atto che di Mons.Miccihè , malgrado te l’abbia scritto per ben tre volte, proprio non ne vuoi parlare; non ne hai fatto alcun cenno in alcuno dei tuoi interventi.

 

Probabilmente ti sarà sfuggito di citarne persino il nome !

 

Un caro abbraccio

 

 

Beppino


 

 

 

©  2008 - www.processionemisteritp.it