Molti confondono l'intrinseco significato della marcia funebre.

 

La composizione funebre è frutto di una preghiera di dolore. L'interpretazione è una componente essenziale della marcia.

La tonalità minore, spesso utilizzata, trasmette in modo inequivocabile la malinconia, lo stato doloroso e la passione. Pertanto dolore e presentimento di morte permeano l'intera composizione musicale.

 

Credo perciò che la maggior parte delle marce che vengono eseguite durante la processione dei misteri, non rispettano per nulla il vero significato della composizione stessa, talvolta per atti di protagonismo o per quant'altro si tende stravolgere la musica, non rispettando dinamica e variando le forme musicali a gusto del proprio maestro o del semplice musicista.

 

Spero nella sensibilità di tutti affinchè si possano recuperare questi valori e queste caratteristiche che rendono tali la marcia funebre.

Leo Bonfiglio

 

6 marzo 2008
 

 

................................. 

 

 

 

 

©  2008 - www.processionemisteritp.it