I  MISTERI  NELL' ARCHIVIO FOTOGRAFICO LAZZARI

 


 

 

 

 

 

   

Le foto di tutti i venti gruppi riprodotte in questa pagina, furono scattate dal fotografo trapanese Lazzari a Largo Franchì, quando i gruppi erano da poco usciti dalla chiesa di San Michele.

 

Si tratta di immagini importanti sia dal punto di vista affettivo ma soprattutto storico e fotografico.

 

Le foto sono state gentilmente inviate da una nostra concittadina M.G. residente al nord che, pur preferendo restare anonima, ha voluto offrire a tutti gli appassionati della processione uno spaccato della Trapani di una volta.

 

Non è certa la data nella quale vennero scattate le foto, anche se da alcuni aspetti possiamo affermare che siamo sul finire degli anni '30.

 Tale idea è ricavabile oltre che dall'esame degli abiti indossati dalla gente anche da un particolare posto a sinistra della dodicesima foto, quella del gruppo " La Sentenza ".
Ingrandendo l'immagine notiamo a sinistra, sul palazzo che qualche anno dopo venne abbattuto a seguito dei bombardamenti, un manifesto che indica il " Censimento dell'agricoltura ". 

Partendo dalla considerazione che tali censimenti coincidano con quelli della popolazione ed escludendo che possa trattarsi del  1921 ( evidente lo stile degli abiti dei cittadini, tipico degli anni '30 ), resterebbero due date, quella del censimento del 1931 e quello del 1936, e quest'ultima sembra la data più vicina alla processione in esame.
C'è da aggiungere poi che quel manifesto ingrandendo appare l'immagine appare strappato,come se fosse lì' da qualche anno, un particolare che fa propendere quindi verso la fine del decennio.

 

Un particolare curioso è dato da un signore ritratto in molte foto.  In basso a destra, nella foto del primo gruppo, è visibile infatti un giovane in completo grigio e maglietta nera ( tipico indumento del periodo fascista e ciò ulteriormente conferma l'esclusione della data del 1921 ) e che appare anche nelle foto dei gruppi 2-3-5-6-8-12 -15-18 e 19.

Quel ragazzo, da informazioni ricevute dagli anziani di oggi ha anche un nome : Lucio Quenqua, impiegato postale e abitante nella zona S.Francesco d'Assisi. Da lì a pochi anni, Luciano sarebbe morto per problemi cardiaci.

Nella foto della " Separazione "notiamo che il gruppo appoggia sulle " forcine " anziché sui " cavalletti " come invece fanno gli altri gruppi. In quegli anni infatti si cominciò la costruzione dei " cavalletti " che dal 1939 sarebbero stati utilizzati da tutti i " misteri ". Anche da questa considerazione,   appare pertanto verosimile datare quelle immagini tra il 1937 ed il 1938 e non nel 1939 ed  a ulteriore riprova di ciò possiamo notare come la " vara " del quarto gruppo - L'Arresto - sia ancora quella vecchia mentre l'attuale venne realizzata proprio nel 1939.

 

E' inutile aggiungere che queste foto rappresentano una Trapani diversa, con le strade piene di gente, con i balconi affollati ( oggi di gente sui balconi della vecchia città se ne conta pochissima ) e con tanti altri affascinanti particolari .

Possiamo così scorgere il gruppo " La Sollevazione " nella versione precedente, quella andata distrutta nel crollo di parte della chiesa di San Michele e osservando attentamente i gruppi " Hanna ", " Crocifissione "," Deposizione " e " Trasporto " notiamo delle leggere differenze con gli attuali misteri, tali gruppi furono infatti danneggiati dallo stesso bombardamento.

Interessante poi, come su alcuni gruppi, siano poste le " lampare " adoperate per l'illuminazione notturna e altri particolarità come le lampade sul balcone dell' "Ecce Homo ", per concludere con le sottili candele poste davanti ai gruppi e gli addobbi floreali, ispirati alla più assoluta semplicità, mentre l'idea della " manta " a coprire quei gruppi che disponevano di cavalletti non era ancora stata realizzata.

 

 

 

 

 

 

Largo Franchì oggi

 

 

 

Un particolare ringraziamento a M.G. per aver fornito le foto e a Giovanni Cammareri, Tore Mazzeo e Antonio Tartaro, per le preziose informazioni d'epoca. 

 

 

© 2003 - www.processionemisteritp.it

Testo di Beppino Tartaro

La foto di Largo Franchì è di Beppino Tartaro  

Inizio pagina