Girovagando su Facebook ho trovato le divertenti foto che un gruppo di amici ed appassionati dei Misteri ha scattato nell’aprile del 2007.

Grazie alla loro passione per la processione si sono divertiti a riprodurre scenicamente i gruppi, usando quell’arma pacifica dell’ironia, indice d’intelligenza  e , in questo caso, di grande passione.Ho chiesto il permesso ( ottenendolo) al proprietario delle foto per la pubblicazione in questo sito perché anche così si amano i Misteri non solo realizzando siti ( a cominciare dal mio )  o facendo parte attiva della processione, proprio perché dietro i volti seri ed al contempo divertiti di quei giovani si scorge soprattutto una grande passione.Ovviamente vi sarà chi, scandalizzato, griderà allo scandalo ritenendo blasfema questa  interpretazione dei gruppi e ancor più scandaloso che questo sito ne dia risalto.Che dire,, se così fosse , è giusto contrapporsi su idee e sentimenti diversi ma personalmente desidero invece complimentarmi con questi giovani che divertendosi in una primaverile giornata siciliana hanno evidenziato quanto profondo sia il legame che unisce i trapanesi alla processione, se poi vogliamo scandalizzarci per qualcosa potremmo parlare dei tanti soldi che si spendono per la processione, degli itinerari antistorici, dei figuranti mascherati e gellati, delle ragazze in minigonna, dei soldi che si intascano dai contributi e che non si spendono per far conoscere i Misteri fuori dai confini trapanesi, dei discorsi “ politici “ di qualche illustre religioso, dei tanti politici che nulla sanno dei gruppi ma che il Venerdì Santo sono in prima fila a raccogliere voti, della mancanza di sacralità e religiosità e della quasi totale assenza del clero in processione…ecc….W la gioventù !     Beppino Tartaro, 22 luglio 2010