I  MISTERI

nelle foto edite da Rosa Gianquinto

 

 

 

 

 

    Tra gli editori di cartoline dei Misteri non poteva mancare Rosa Gianquinto che, insieme ad Achille Tartaro, costituirono i maggiori editori di cartoline della città.

 

Se Achille Tartaro era un cugino di mio nonno Salvatore, Rosa Gianquinto era la mia bisnonna materna che ho avuto il piacere di conoscere e della quale conservo dei simpatici ricordi.

 

Rosa nacque in un anno importante per la nostra patria. Era il 20 settembre 1870 quando le truppe italiane ( o piemontesi )  entrarono in Roma attraverso la breccia di Porta Pia , completando il processo di unità nazionale risorgimentale. Curiosamente, lo stesso anno nacque un'altra Rosa Gianquinto ( Estratto dal volume decennale delle nascite del comune di Trapani , presso l'A.S.T. ).

La “ nonna piccola “, così la chiamavamo data la sua non eccelsa statura, raccontava spesso quel periodo risorgimentale, non per averlo vissuto personalmente, ma perché sua mamma le raccontava di non aver esitato  a nascondere il tricolore sotto il vestito, fingendosi incinta, rischiando la vita per amor patrio.

 

Aiutata dal marito Luigi Calcagno  aprì la  famosa cartoleria, ubicata nella via Torrearsa, angolo via Salvatore Malato, proprio sotto lo studio del grande fotografo Salvatore Matera.

Tra le caratteristiche di Rosa Gianquinto vi era la passione per l’ordine. Ricordo che un anno dovemmo partire con la mia famiglia per un viaggio al nord e affidai alla nonnina la mia serie di modellini d’auto. La “ nonna piccola” li sistemò accuratamente l’uno accanto all’altro sul mobile del soggiorno e non permise mai a nessuno, durante la nostra assenza, di avvicinarsi alle ” macchinette di Beppino “.

La “ nonna piccola “ morì improvvisamente a 92 anni, il 3 luglio 1962 e poche ore dopo se ne andò mia nonna paterna Maria Costantino Tartaro . In un giorno avevo perso due nonne.

Soltanto tanti anni dopo, scoprendo la passione per le immagini d’epoca della mia città, seppi che Rosa Gianquinto e Achille Tartaro furono tra i principali editori di cartoline.

 

Non è indicata la data nella quale furono scattate, le foto, probabilmente siamo nei primi decenni dello scorso secolo. A differenza delle dinamiche foto Achille Tartaro, scattate in movimento durante la processione, le foto Gianquinto ritraggono i gruppi senza argenti e addobbi.

 La figura del Cristo è sormontata da un'aureola che appare uguale in tutti i gruppi. Ciò lascia supporre che si trattò di un'unica aureola, posta su tutte le immagini di Gesù per l'occasione.

Uno sguardo attento può scorgere in alcuni Misteri, alcune caratteristiche modificate successivamente a causa dei danni patiti dai bombardamenti della seconda guerra mondiale.

Da notare qualche errore o imprecisione nelle citazioni illustrative, come nel caso del secondo gruppo " La Lavanda dei Piedi " dove è scritto " Gesù in ginocchio davanti a Pilato ", anziché citare l'apostolo Pietro. Errore prontamente corretto nella ristampa successiva delle cartoline.

Due immagini appaiono leggermente diverse nella grafica e nel colore ( Ascesa al Calvario e Gesù nell'Urna ) e non furono edite da Rosa Gianquinto. Tuttavia, considerato che il gruppo del Calvario risulta edito da Luigi Calcagno, marito di Rosa e  nell' Urna leggiamo Edizioni G.Messina-Mirmina - Catania, è lecito supporre che quest'utime due cartoline  integrarono la serie di foto dei gruppi.

 

Immagini suggestive e soprattutto storiche, di quella storia e cultura dei Misteri , troppo spesso e volutamente dimenticate !

  Beppino Tartaro, 2006

 

 

 

L' INEDITA FOTO DEI MISTERI - EDIZIONI ROSA GIANQUINTO - IN VIA SAN MICHELE

 

 

Le foto dei Misteri - edizioni Rosa Gianquinto - fanno parte delle collezioni private di foto d'epoca di Antonino Perrera e Beppino Tartaro

 

© 2006 - www.processionemisteritp.it