SIAMO AL 119° DI ITALIA-GERMANIA
 

di FrancescoPellegrino


   

“Il divertimento è vita”. E' questa la filosofia del vivere di Carmelo Ferito, titolare a Trapani di due esercizi commerciali nel campo dell'abbigliamento. E' un personaggio eccentrico Carmelo, che fa del calcio una ragione di vita. Pensate che il suo viaggio di nozze portò gli sposini, per la felicità della moglie Patrizia, a Madrid per assistere a Juve-Real e poi a Torino per il ritorno dello stesso confronto di Champions.

 

Per Carmelo, comunque, il più grande trio d'attacco rimane Vasari - Capizzi - Barraco. Sua madre dice di lui chi “iddru ra fame un ci more”; sua moglie lo loda dicendogli che è “ciocio”, ma lui, incurante dei giudizi altrui, fa sempre di testa sua.
Come quando, non riuscendo a convincere la moglie a partire per gli Stati Uniti, decide di andarci da solo; e così “si lanza lassannucci ficati e ureddra” sul piccolo aereo che lo conduce sul Gran Canyon e scorazza per le vie di San Francisco assieme ad un trapanese (Zocca) che gestisce un ristorante in America.
Va poi al festival di Sanremo; sfila sul parterre riservato alle celebrità e “sconcica a tutti”, Cocciante e Panariello compresi.

 

Ma il culmine della sua intraprendenza Carmelo lo raggiunge durante i mondiali di calcio in Germania. Canta in faccia all'ex cancelliere Schroeder la canzone “Azzurro”, si gusta un panino “ca sosizzza” conversando con Marco Tardelli e porta in trionfo sulle gradinate dello stadio di Berlino (durante la finale Italia-Francia) il mitico striscione “Trapani è qui sotto la doccia”. E poi, dopo la vittoria della coppa, una notte di scorribande a Berlino con amici improvvisati incontrati per strada. Qualche pericolo Carmelo lo corre gridando ad ogni tedesco “Deutschland kaput”; ma lui “quannu viri a carta mala pigghiata  allonga u passo e si defila anchi picchi fuiri è vivognama... ma è sarvamentu ri vita”.

 

Il suo piatto preferito sono i “gnocculi cu l'agglia”, ma in  Germania si è dovuto accontentare sempre e solo di autentici wurstel tedeschi. D'altronde, come cu va a mannara mangia ricotta, cu va a Germania mangia wurstel...

 

Carmelo ha raccontato le sua avventure in giro per il mondo in un libro pubblicato di  recente, dal titolo: Siamo al 119° di Italia-Germania.

 

A noi è sembrato un buon rimedio contro il malumore.

                         Francesco Pellegrino

 

© 2006 -  www.processionemisteritp.it