ULTIMA ORA
 


   

A giornale finito di stampare, ci giunge la notizia che il Ministro dell’Interno, Giuliano Amato, (a Palermo per la commemorazione del 25esimo anniversario dell’uccisione di Pio La Torre), si è recato in visita a casa dell’ex Prefetto di Trapani, Fulvio Sodano.

 

Sulla base di alcune indiscrezioni che circolano al Viminale, Amato sarebbe sul punto di conferire a Sodano un incarico di collaborazione. L’area di intervento riguarderebbe, in particolare, la destinazione dei beni confiscati alla mafia e lo scioglimento degli enti locali con accertate infiltrazioni mafiose. Materia, questa, sulla quale Sodano vanta una singolare esperienza.

 

Una decisione che, se fondata, costituirebbe un indiscutibile riconoscimento della bontà del lavoro svolto dal Prefetto a Trapani e non solo a Trapani.

 

Per il Ministro Amato, dunque, Fulvio Sodano sarebbe perfettamente abile al lavoro. Ciò in palese controtendenza con quanto, pretestuosamente, lasciato intendere da certi suoi detrattori politico-istituzionali, che così giustificarono l’improvviso ordine di trasferimento da Trapani del Prefetto.

di Gianluca Fiusco

 

 

 

© 2007 - EXTRA