LE FOTO PIU' RAPPRESENTATIVE DELLA PROCESSIONE DEI MISTERI 2017

 


 

 

 

Sarebbero troppe le immagini che potrebbero degnamente rappresentare l'ottimo risultato della processione dei Misteri 2017.

Per chi ha avuto la (S) fortuna di assistervi ci hanno segnalato queste quattro foto ricche di storia e cultura che la SACRA processione trapanese del Venerdì Santo  rappresenta al meglio !.

 

 

 La gemma della cultura e dell'arte. Una preziosa corona di spine, realizzata in corallo, posta sul capo di Cristo mentre si accinge a lavare i piedi di Pietro. Da quel che sembra, smentendo quindi decisamente i Vangeli, alcuni studiosi trapanesi che gravitano nell'ambiente della processione hanno scoperto che fu proprio l''apostolo Pietro a porre la corona di spine sulla testa del Maestro, forse per ringraziarlo dell' ultima cena e del servizio di pedicure !

 

 Corso Vittorio Emanuele Trapani - Ore 20.00 circa - Il popolo trapanese, ieratico, assiste al passaggio della processione. Tra un gruppo e l'altro non vi sono più le distanze siderali come un tempo. Il problema è stato brillantemente risolto dall'UM con l'installazione dei " telepass " per ogni gruppo, così da non perder tempo con i caselli !

 

 

Il bastone di Papa Leone XIII condotto in processione dal Capoconsole del Ceto degli Architetti e Muratori...forse anche scalpellini !

Papa Pecci ( 1810-1903 ), è stato il 256° pontefice della Chiesa cattolica. Si impegno nel campo pastorale, redigendo circa 86 encicliche tra le quali la celebre " Rerum Novarum ". Nel suo apostolato, Papa Leone XIII ribadì più volte il giudizio negativo della Chiesa di Roma nei confronti della Massoneria. come nel caso della sua Lettera al Popolo Italiano «Custodi» (8 dicembre 1892) dove scrisse: «Ricordiamoci che il cristianesimo e la massoneria sono essenzialmente inconciliabili, così che iscriversi all’una significa separarsi dall’altra».

 

 

 E concludiamo con la vittoria del Gran Premio dei Misteri. Consoli, collaboratoti, banda, tutti sotto " la curva " . Con un commovente rispetto , due rappresentanti del simulacro dell' Addolorata salgono sul " trofeo " per meglio esser immortalati nella foto-ricordo. Come sempre accade, quando una mamma piange la morte del figlio , ci si accalca per non perdere l'attimo fuggente. Siamo certi che il Capoconsole dell' Addolorata prenderà opportuni provvedimenti affinché in futuro, nel realizzare la foto-ricordo, si tolga quella statua vestita di nero !

 

 

Foto tratte dal web

 

©  2017 - www.processionemisteritp.it

 

Inizio pagina