DOVE NON REGNA IL DENARO....

 


 

 

 

 

Martedì 22 novembre, alle ore 18.00,  in occasione della festività si Santa Cecilia, protettrice dei Musicisti, si terrà la sfilata dei TAMMURINARA, organizzata dall’ Associazione Amici del Centro Storico.

 

Il ritmo dei tamburi ripercorrerà le antiche vie della vecchia Trapani, e precisamente : piazza Jolanda- piazza Generale Scio, via Borea, viale delle Sirene, largo delle Ninfe, via Torre di Ligny, via Levanzo, via Carolina, Piazza Scalo d' Alaggio, via Cristoforo Colombo, via Giovanni da Procida, via Barracche, via Carolina, corso Vittorio Emanuele, via Libertà, via Mancina, via Lombardo, via Ximenes, corso Vittorio Emanuele, via Torrearsa, via Garibaldi , piazza Cavour , via Poeta Calvino, via Barone Sieri Pepoli, piazzetta Cuba, via Cuba, via Torrearsa, via Turretta, via Nunzio Nasi, via Custonaci, via Corollai  con conclusione in piazza Jolanda.

 

Un itinerario affascinante che non vede il coinvolgimento della via più amata dai trapanesi: via G.B.Fardella.

 

Perché privare allora i tanti abitanti e i tanti esercizi della  larga e bella autostrada ricca di “ antichi palazzi e di chiese barocche “ dal suono dei  tamburi ?

 

Indubbiamente la risposta che sorge spontanea è che chiamandosi quell’associazione” amici del centro storico” non può che mantenersi nella vecchia Trapani. Giusto .Ma non solo. Dato che questa volta non  c’è “ maniu ri picciuli” , non si parla di contributi e di generose offerte dei commercianti, cioè non si parla di Misteri, se questa sfilata rimane nella vecchia Drepanum non dà fastidio a nessuno. Così come accade per le processioni della Madre Pietà del Popolo e dei Massari dove in via Fardella non ci si va e nessuno si lamenta, neppure la Lista Di Pietro !

 

Eppure non crediamo che tutti quelli che fanno parte di questa associazione vivano tutti tra via Garibaldi e Turrigny !  Qualcuno di loro abiterà ” fora porta” ?

 

La fortuna dell’associazione è quella di non avere al suo interno " soggetti " che vanno con entusiasmo e sottomissione alle iniziazioni in stile massonico  e quindi dove non c’è potere e denaro si può anche fare storia e cultura.

 

Complimenti quindi all’associazione Centro Storico e due “ tirate r’aricchi “ .

 Al presidente dell’ Unione Maestranze per le sue ripetute assenze a quei convegni locali dove si parla della processione  e al suo presenziare invece a quei riti che sanno di “ muratoria e  compassi “ e che di cattolico hanno davvero ben poco!

E un’altra “tirata” a quel noto cronista locale che ha ritenuto non dare alcuna notizia del convegno internazionale di Malaga ( pur essendo stato regolarmente informato ) dove si parlava dei Misteri di Trapani e che ovviamente non è mancato di stare accanto al suo...vate durante l’ennesima sceneggiata in salsa esibizionista  con tanto di talk-show !

Emilio Fede docet !

 

( Foto tratta dal web )

                                     Beppino Tartaro

Verona, 28 ottobre 2011

 

 

 

©  2011 - www.processionemisteritp.it

 

 

Inizio pagina