ISTANZA DELL'ASSOCIAZIONE  " LA CASAZZA " SULL'ITINERARIO 2001 E 
SULLA CONFRATERNITA DI SAN MICHELE ARCANGELO

30 aprile 2001


 

      

      Associazione    
   " La Casazza "

                                                                                                                                    All’ Unione Maestranze 

A Sua Ecc.nza il Vescovo

Alla Ven.bile Confr.di S.Michele

Oggetto : Itinerario 2001,                                                                                       Al Sig.Sindaco di Trapani

                Confraternita di San Michele                                                                             A R.A,.I. 3 Sicilia

A Tele Scirocco

Al Giornale di Sicilia

A La Sicilia

A Monitor

Al Direttore dell’A.P.T.

 

 

La scrivente associazione, unitamente ad un ceto numero di trapanesi ancora attenti ( ne e esistono ancora ), si chiedeva del criterio adottato dall’U.M. al fine di stendere l’annuale itinerario della processione dei Misteri. Ora che si è a conoscenza del criterio, ossia vendita al miglior acquirente, comprendiamo anche l’impossibilità di apportare eventuali “aggiustamenti”.

Comunque sia, gli inserimenti di Via Spalti  ( direzione Sud ), Via Trento e Via Mazzini vanno  a discapito di qualche altra strada, sarebbe il caso di dire, di almeno qualche strada ( non sembra ce ne siano ) del cento storico, tipica del ratto pomeridiano. Si è quindi preferito inserire i Sacri Gruppi nell’ampiezza e, diciamolo pure, nella bruttezza delle menzionate strade, totalmente avulse da qualsiasi altro itinerario di ieri, dell’altro ieri e di ogni altro tempo o spazio urbano della secolare rappresentazione.  Ma ciò che maggiormente preoccupa rimane il criterio, poiché, in futuro, altri acquirenti potrebbero trovarsi in qualsiasi parte d città.

 

L’altro spinoso problema, per il quale  sembra vi siano tutte le migliori intenzioni per lasciarlo agonizzare il più rapidamente possibile, riguarda la messa al bando della “ famigerata “ Confraternita di San Michele Arcangelo”.

Ci permettiamo di ricordare che quest’anno potrebbe essere ( proprio per non dire, sarà ) il terzo anno in cui non verrà rinnovata la tradizionale presenza dei confratelli in sacco rosso e visiera bianca i quali aprivano la processione e la chiudevano conducendo l’Urna, l’Addolorata e il suo baldacchino. E questo rappresenta l’errore storico più grossolano degli ultimi anni che soltanto il buon senso e la reale volontà possono ancora consentire, forse, di correggere.

 

 

Trapani, lì 30/04/2001

 

                                                                                         Distinti saluti

                                                                                          Il Presidente

                                                                                      ( F.to Giovanni Cammareri )

 

© 2005 -  www.processionemisteritp.it