Si tratta di una tradizione dalle evidenti origini spagnole che si rappresenta da quasi 400 anni. 
 I “Misteri” sono  venti raffigurazioni artistiche della Passione e Morte di Cristo. Su una base sagomata di legno " vara ",  si ergono le opere scultoree, realizzate in tela, legno e colla,  dagli artigiani trapanesi del XVII e XVIII secolo e rappresentanti scene evangeliche. 

Le statue vengono addobbate con argenti antichi ed elaborate composizioni floreali, illuminate in modo da far risaltare i tratti del volto, le movenze di dolore e sofferenza. I " Misteri " sono diciotto, pių i due simulacri di Gesų Morto e di Maria Addolorata. Ogni gruppo č portato a spalla da non meno di dieci uomini, detti " massari " .  I portatori conferiscono alla processione uno dei suoi aspetti pių significativi : "l' annacata ". Con questo termine si intende il movimento impresso al gruppo seguendo le cadenze dei brani musicali suonati dalle bande.


Queste pagine sono dedicate a mia mamma Rosa per avermi insegnato l'amore per i Misteri

Testi e foto di Beppino Tartaro

©  www.processionemisteritp.it