DAL VANGELO SECONDO GIOVANNELLO ... 

 


 

 

 

 

 

Quando ho saputo che su Telesud nel corso del programma “ GRAN HOTEL " del 14 marzo u.s. , l’architetto Giovanni D’Aleo aveva attaccato sia me che Francesco Genovese che Giovanni Cammareri come reazione iniziale mi ero alquanto seccato.

Le sue testuali affermazioni “….mi trovo sui vari giornali Giovanni Cammareri, Francesco Genovese, Peppino Tartaro che parlano di cose totalmente travisate, di quello totalmente diverso da quello che noi discutiamo all’interno dell’Unione con degli ( parola incomprensibile ) mostruosi ma con delle cattiverie nei nostri confronti, con atteggiamenti  di prevaricazione “ potrebbero, per la gravità  esser valutate in una sede diversa da quella del mondo dei Misteri ma quando ho avuto la possibilità di ascoltare e vedere ( è importante anche questo ) tutto il programma il  sentimento che in me è diventato dominate è stato quello della pietas cristiana e delle risate a crepapelle.

 

Se si ascolta in diretta il programma può anche apparire  “ normale” ma quando lo si ascolta con attenzione, soffermandosi sui particolari è tutt'altra cosa !

Nella vita vi sono personaggi che sono più o meno “ caratteristici  “ e ciò a prescindere dalle loro qualità, una dote quasi naturale che fa la fortuna di alcune categorie come giornalisti e comici.  Non entro nella valutazione politica dell’operato dei signori Berlusconi e Monti ma è indubbio che quando c’era il Cavaliere i giornalisti e di comici erano molto più impegnati e ciò proprio per la caratteristica del personaggio che si prestava più del suo successore a commenti o battute.

Con le dovute proporzioni accade lo stesso con l’Unione Maestranze .

Prendiamo Leo Buscaino. Da addetti all’informazione lo possiamo criticare per la poca loquacità , per aver poco fatto conoscere la processione dei Misteri fuori dai confini locali, per la mancanza di iniziative a sostegno ( su questi punti si può anche convenire con quanto afferma D'Aleo  )  ma è altrettanto vero che dobbiamo riconoscere a Buscaino una serietà dialettica nei confronti di tutti, giornalisti per primi, che nella precedente gestione dell’UM era inesistente. Buscaino alle critiche che comunque gli son piovute ha risposto sempre e solo con educazione e nessuno l’ha mai visto esaltarsi per aver comunque assicurato decenti edizioni della processione dei Misteri soprattutto se paragonate a quelle” macarurie” andate in scena qualche anno prima  ! Per dirla in breve Buscaino è un signore, piaccia o meno il suo operato !

Dal punto di vista dei” comici” lo si potrebbe imitare per il tono basso con il quale si esprime ma questa è una caratteristica e non certo un difetto e magari in una vignetta riprodurlo vestito da maratoneta ( data la sua passione per la corsa podistica ) correre tra un gruppo e l’altro durante la processione; una simpatica caratteristica ben diversa dalla celebre fascia granata !

Nel doppio mandato alla guida dell’UM non vi sono stati scontri tra Buscaino e la stampa e neppure con  l’informazione web, se guardiamo ciò che è successo invece dal 2002 al 2006 e ciò che sta accadendo adesso….il quadro cambia decisamente !

 

Prima di addentrami nel commento a quanto espresso dagli ospiti di Wolly Cammareri è  doveroso sottolineare alcuni aspetti relativamente al signor D’Aleo Giovanni, nato a Trapani .

E’ perfettamente legittimo non condividere quanto si legge sul web o sulla carta stampata , in caso di inesattezze è sempre garantito a tutti ( anche a D’Aleo )  il diritto di rettifica , ben diverso è, caro architetto, attaccare con frasi offensive l’operato altrui e quello che è ancor peggio senza alcuna possibilità di replica.  Se l’architetto D’Aleo ha ravvisato cattiverie e prevaricazioni in ciò che è stato scritto perché non sporge regolare denuncia alle autorità competenti o chiede la rettifica alle testate incriminate ?  Evidentemente per il buon D’Aleo è più facile apparire che essere e cosa c’è di meglio se non andare dall’amico Wolly con il quale si conoscono dai tempi del “ Boccaccio” di Erice e parlare, parlare e straparlare ?  Indubbiamente Wolly farebbe forse un servizio più completo CORRETTO se accanto al suo amico Giovannello invitasse anche altri che non sono sulla stessa lunghezza d’onda e che soprattutto non si fanno “stoppare” mentre parlano come ha fatto D’Aleo con i suoi amici taciturni durante il programma del 14 marzo. Addirittura verso il termine  D’Aleo è diventato anche presentatore e organizzatore affermando che vi sarà un’altra puntata dove spiegherà al popolo trapanese le Maestranze Riunite..insomma decide tutto lui e Wolly..che fa ? !

A proposito di Telesud ho parlato personalmente con il direttore Giacomazzi chiedendogli, a termine di legge, il mio diritto di replica alle affermazioni del sig.D’Aleo . Il direttore si è mostrato disponibile;  resta da vedere se si potrà fare questo chiarimento in occasione della mia prossima presenza a Trapani per il convegno dei 400 anni del Calvario. Ho dato altresì la mia disponibilità ad un confronto diretto, senza vassalli accanto, con D’Aleo. Non so se il coraggio dell’architetto lo porterà ad accettare questa sfida che gli rinnovo da queste pagine anche perché Giovannello è solito parlar da solo o con amici accanto e sa bene che nel caso di un confronto tra noi due non potrebbe certo “ stopparmi” come fa per abitudine e dovrebbe poter rispondere o tacere o cambiare discorso rispetto alle domande sul suo passato di presidente e su tanti altri aspetti…Vedremo caro Giovannello, io sono pronto per confrontarmi ( non necessariamente scontrarci ), dipende da te, dal tuo coraggio e dal tuo grado di conoscenze a Telesud se si farà o meno questo chiarimento pubblico !

Che se la sia presa anche con Francesco Genovese non stupisce. E’ un mio caro amico  e d ha il torto di non esser amico dell'architetto e allora pollice verso anche a lui e infatti qualche anno fa il DOTTOR D'aleo era solito farsi il segno della croce ogniqualvolta incontrava Genovese per strada !

Persino presso la camera ardente di mio padre ( da Occhipinti in via Anchise nel pomeriggio dell’ 11 marzo 2009 ) , non appena incontrò Genovese, D’Aleo si lasciò andare a giudizi ed espressioni indegne del momento nel quale ci si trovava e del dolore dei familiari. Ma non si limitò lì, arrivò a parlare di sé , cercando di convincermi dei miei “ errori” nel momento in cui stavano sigillando la cassa di mio padre, di so parrinu ! Per fortuna che ebbe il buonsenso di andarsene lasciandomi da solo a vedere papà per l’ultima volta  !

Il giorno del funerale ( 12 marzo 2012 nella chiesa di San Pietro )  non mancò di sedersi in prima fila senza essere neppure invitato e prendendo il posto dei parenti accanto a mio fratello ( io stavo fortunatamente dall’altra parte ) come se fosse uno...di casa,  dimenticando che con mio padre ( so parrinu ) non si salutarono e non si riappacificarono mai più e dopo che u zu Totò qualche mese prima  l’aveva mandato a quel paese nella chiesa del Purgatorio  allorquando il caro “ figghiozzu “ lo aveva investito di epiteti contro la mia persona  per gli stessi motivi per i quali martedì scorso mi ha attaccato su Telesud !

Il buon architetto se l’è presa persino con Giovanni Cammareri che non ha un sito web, usa pochissimo il computer e che ha sempre commentato con educazione e con conoscenza dei fatti il suo modo di vedere la processione ( che peraltro è anche il mio ). Attaccare  Cammareri è il segno che si è proprio…disperati e a chi non lo sapesse ricordiamo che l’unica degna pubblicazione del Ceto dei Muratori e Scalpellini “ La Flagellazione ” è stata curata da…Giovanni Cammareri !

E torniamo al passato di presidente dell’ UM, quello caro all’architetto D’Aleo, quello per il quale ancora vive e dal quale avrebbe subito solo torti e irriconoscenze oltre che commenti cattivi e prevaricatori.

Cosa possiamo ricordare del suo passato da presidente dell’UM ?

 

Sinceramente non mi viene in mente nulla che non sia:

 

1)      la celebre fascia granata  e ancora non eravamo in testa alla Lega Pro 1 di calcio ! Non sa e  forse nessuno gliel ’ha mai detto che dopo le sue dimissioni alcuni di quelli che oggi l’appoggiano si beffeggiarono di quella fascia ed in quella stanza dell’UM dove sino a qualche mese prima D’Alo comandava, si fecero scattare foto con la fascia dal sottoscritto, quasi come un bottino di guerra ! ;

2)      la ciacculata , una delle pagliacciate più solenni della secolare storia dei Misteri !;

3)      le sciarre tra gruppi con quel “ mistere ” che all’altezza di via  Custonaci se ne andò per i fatti suoi ;

4)      i terrificanti e vergognosi ritardi tra un gruppo e l’altro, soprattutto al sabato mattina mente lui , il Presidente dei presidenti girava armato di fascia senza risolvere il problema , ritardi che, sotto Buscaino non vi sono stati ! ;

5)      quella cerimonia religiosa al sabato mattina da Palazzo Cavarretta con la Spartenza sotto e l’Addolorata che neppure era arrivata a Largo delle Ninfe …ricordo bene perché in quell’anno , era il 2003, commentai in diretta per Tele Scirocco ( figuriamoci se poteva essere Telesud a chiamarmi) le fasi del rientro e con Marzia Lombardo non sapevamo più di che parlare dato che eravamo sulle tre-quattro ore di ritardo e l’espressione del vescovo di Trapani, visibilmente e giustamente adirato per quanto stava accadendo era più che evidente Le telecamere mostrarono Mons.Miccihè che con passo svelto si dirigeva verso Palazzo Cavarretta seguito a debita distanza dal…presidente con la fascia ;

6)      il tentativo di vendere ad una televisione locale i diritti legati alle fasi di uscita e entrata della processione, fortunatamente vietato dalla Magistratura a poche ore dal venerdì santo;

7)      la costosa e inutile partecipazione alla B.I.T. di Milano con oltre tremila euro spesi e tolti da tutti i ceti e stiamo ancora aspettando quanto abbia fruttato per la processione quel viaggio ;

8)      Il comitato, di garibaldina memoria, dei cento dove leggevi una sfilza di funzionari pubblici e  autorità e poco o niente del popolo dei Misteri.  Per cercare di farmi tacere fui persino insignito del titolo di “ Console ambasciatore nel mondo per i Misteri “ , titolo idiota e senza alcun senso che rifiutai  e poco tempo dopo D’Aleo insignì, con tanto di celebrazione e musica, dello stesso titolo un illustre sconosciuto  concittadino residente negli Stati Uniti in quel di via Nunzio Nasi n. 56 e di questo neo console ambasciatore si sono ..perse le tracce ;

9)      i caccocciuli cu l’ova ;

10)  oggi D’Aleo afferma che alle riunioni dell’Unione potevano partecipare tutti  e che non vi erano segreti. Strano che Gino Lipari prima e Giovanni Cammareri venero il primo “assicurato” e al secondo vietato di poter assistere alle assemblee e come non ricordare un giovane allora coraggioso e oggi amico dell’architetto e cioè Peppe Barraco che in quegli anni venne tacciato di chissà quale cattiveria per avermi fatto avere l’itinerario della processione non appena questi era stato deciso dall’assemblea. ! E meno male che erano assembleee aperte !

 

Se si esce dal contesto delle offese gratuite del sig.D’Aleo riesce difficile capire di cosa si sia parlato in questa puntata. Wolly ci ha provato parlando di itinerario, di elezione del presidente dell’UM  ecc. ma alla fine era sempre lui, il Giovannello trapanese  a piangere degli attacchi alla sua persona, a lamentarsi di essere un genio incompreso,  di essere vittima di congiure continuamente ordite ai suoi danni, offendere a destra e manca senza avere il coraggio di far nomi e cognomi .

Un programma “ pesante” e infarcito  infarcito di errori di grammatica  che altro non era che l’elogio autobiografico di chi , forse,  ha altri problemi !

Non ho mai difeso l’Unione Maestranze ma ci rendiamo conto che tutto ciò che ha detto Giovanni D’Alo sta minando l’Unione ? Si lamenta che è capito male che si fa cattiva informazione quando è proprio lui che lancia strali contro tutto e tutti e che sta arrecando un danno all’ unità dei ceti !

Ma amici consoli e capoconsoli non ve ne rendete conto o state ancora credendo alla fata turchina e a Babbo Natale ?

E ora che qualcuno gli dica di calmarsi,  di parlare, di dialogare e di non di far comizi accusando sempre “qualcuno” che non dice chi sia !

E sarebbe ora che Wolly Cammareri  la smetta di assecondarlo per tutto ciò che dice e fa ! Un cronista imparziale, ha il dovere di prendere le distanze dinanzi a talune affermazioni, come quelle espresse contro me, Genovese e  Giovanni Cammareri, informando l’autore che se ne assume la responsabilità. E Wolly invece che fa ?  Sta zitto !

Al di là delle frasi sconclusionate e sgrammaticate dette come i Fratelli Capone nel celebre film di Totò e Peppino De Filippo siamo alle prese con qualcosa che può solo generare odio e conseguenze pericolose .

Questo attaccare tutti a testa basa può creare nella mente di qualche esagitato chissà quali reazioni e D’Aleo ne sarebbe moralmente responsabile.

Si rassegni l’architetto, purtroppo per lui siamo in democrazia ed esistono le regole dei numeri. Chi prende più voti vince, chi meno perde ! Lui si è dimesso VOLONTARIAMENTE da Presidente dell’Unione Maestranze o meglio è stato costretto a farlo . Se è stato costretta farlo vuol dire che almeno dodici ceti gli erano contrari o anche in tal caso la colpa è di Cammareri ( Giovanni ) , Genovese e Tartaro ?

Basta Giovannello, te lo dico con il cuore e con l’antica conoscenza . Hai stancato tutti , non dar retta a chi  magari ti fa parlare , ti spinge a dire di tutto mentre lui….Richelieu, tace !

Noi non saremo mai amici ma perché io e te viaggiamo su due mondi diversi. Fattene una ragione ! Sei molto amico con mio fratello ? Ne sono contento, è una vostra scelta . Nella mia famiglia non si ragiona  mafiosamente. Se io non ti sopporto non vedo nulla di male se mio fratello ti stimi. Chissà invece se tuo fratello Francesco con il quale non ho mai avuto alcuno scontro diretto continuerà a salutarmi !Credimi ma con tutto il cuore, spesso mi fai pena, nel senso buono del termine e senza alcuna ipocrisia .

Secondo me non stai bene, c’è qualcosa che ti rode dentro per essere così aggressivo e pieno d’odio !

Vai avanti con le tue idee, vai avanti con i tuoi progetti , se un giorno si riveleranno giusti anche i tuoi “ detrattori” te ne renderanno merito ma sino ad  oggi non avercela a male hai solo parlato di cose che non sono mai esistite, di cose che forse volevi fare ma non hai fatto e si parla di realtà e non di sogni o illusioni !

Non so se vuoi entrare in politica ma se lo volessi con questo modo di agire avresti solo i voti dei tuoi fedelissimi !  Calmati Giovannello, rilassati ! Te lo dico sinceramente e senza alcuna ipocrisia ! Ti conosco da una vita e vederti così mi rattrista .

 

------------------------------------------------------------------------------

 

A questo punto preferisco commentare  il programma, con un po’ d’ironia che male non fa,  evidenziando in giallo le mie..riflessioni !

 

Allora al programma partecipano due amici di D’Aleo , Peppe Lantillo ed Emanuele Barbara , presidente in pectore il primo ( a parere di Wolly),  il presidente del futuro l’altro ( a parer mio anche se non me lo auguro ….) .

 

Prende la parola, nel vero senso del termine, l’architetto Giovanni D’Aleo, presidente dell’Unione Maestranze dal 2002 al 2006 e dal 2009 Capoconsole del ceto dei Muratori e Scalpellini ecc…

 

D'ALEO - “…nella vita si cambia, avevo la foga di fare tante iniziative , di fare tante cose non trascurando sempre la parte religiosa, ho avuto attacchi in maniera poco elegante da parte di qualcuno che sicuramente non ….per una sua iniziativa, per un suo principio personalistico di invidia nei miei confronti ha fatto una battaglia.. ehhh.. accanita di chi portava avanti l’Unione ma dal punto di vista dignità perché voglio dire che l’Unione è nata dal.. da un’idea di gruppi composti da maestranze compreso caa alla testa di questi gruppi  il chh capitano Bosco. ”

- Giovannello, non si capisce quel che dici , passi da un argomento all’altro senza alcun legame e poi chi sarebbe questo” qualcuno” che ripeterai continuamente nel monologo.?

 

 

D'ALEO -“…E’ un’associazione prevalentemente laica che si è non sostituita all’organismo religioso ma  fondamentalmente ha creato e ha fatto la storia per dare l’immagine religiosa il più perfetta, la più perfetta possibile cioè ha dato la possibilità di fare crescere una processione dal punto di vista religioso, dal punto di vista storico, anche economico; l’ha fatta crescere  con un contraltare che naturalmente dobbiamo anche ricordare che era il…l’avvocato Mario Serraino ..che posso dire che era una gran bella figura , un grande storico, un appassionato  …

- Come al solito parli di chi non è presente e in questo caso di chi è morto ? Sai bene cosa pensava di te l’avvocato .   Fatti un esame di coscienza e non prendere in giro chi ha fatto la storia dei Misteri quannu ancora avivi a nasciri !

Avete fatto crescere la processione dal punto di vista religioso ? Questa si che è e bella ! Cortesemente potresti spiegare a chi è cristiano e non massone in cosa è consistita questa opera religiosa e quasi missionaria e catecumenizzatrice da parte dell’Unione ? Niente niente che ti candidi al posto di Mons.Miccichè ?  Il futuro come sai è anche ..libertà !

 

 

D' ALEO - “ ..L’Unione o parte dell’Unione è composta da  persone che, non voglio dire una parola pesante che non hanno radici qua, in questo CONSESSO è costituito da persone che rappresentano le radici, la tradizione  …”

Il “ consesso “ mi sembra un po’ osè ..Araciu cu sceccu !  E’ una vita che parli davanti alle telecamere e fai ancora questi errori da principianti ?

Ti riferisci come tradizione familiare nei Misteri a Peppe Lantillo che, come te del resto ne ha tanta ma a Barbara così gli hai fatto capire che non ha alcuna speranza dato che non ha tradizione familiare nei Misteri. Capoconsulicchio: rassegnati !

 

D' ALEO - per questo noi in un eventuale futuro presidente dovremo andare a rivedere alcuni punti del..dello statuto che potrebbe dare una svolta , un’iniziativa di carattere FUTURISTICO  a questa processione …”

Futuristico e tu che sei architetto lo sai è il termine che si riferisce al Futurismo che da wikipedia appendiamo è stato un movimento artistico del XX secolo. Questo movimento artistico ebbe influenza su movimenti artistici che si svilupparono in altri Paesi, in particolare in Russia e in Francia. I futuristi esplorarono ogni forma di espressione, dalla pittura alla scultura, alla letteratura ( poesia e teatro ) , musica, architettura, danza, fotografia, cinema e gastronomia . La denominazione ufficiale del movimento si deve al poeta italiano Filippo Tommaso Marinetti.

Scusami ma … “ chi ci trase chi Misteri Martinetti ? , ameno che non fa parte anche lui della famosa lista dei Cento e non lo ricordo dato che il futurismo si interessava anche di gastronomia. leggi caccocciuli cu l'ova !

 

D'ALEO - “ dentro le maestranze non ci sono più le maestranze e allora qual è il riferimento perchè diciamo Unione Maestranze  che è diventata unione dei commercianti  o di qualcuno che non vuole lasciare il posto e non ha, non  dà visibilità alle sue raccolte. Qua , parliamoci chiaro è diventata una Unione  Maestranze senza maestranze, è venuta meno l’anima di questa associazione “ 

Giovannello , le maestranze come le intendi sono scomparse qualche secolo fa !  Aggiornati e chiedi lumi a qualche pseudostorico di tua conoscenza !

 

Wolly Cammareri dopo aver definito l’architetto un “ fiume in piena” invita Barbara a fare un’ analisi più equilibrata rispetto a quelle di D’Aleo e chiede i “ papabili” per la carica di Presidente e vuol sapere qualcosa sulle alleanze per l’elezione.

 

BARBARA afferma che non vi sono alleanze e aggiunge che  “…chiaramente la mia ottica da iperattivo, ritengo di esserlo  .”

Che Barbara si iperattivo lo vediamo tutti, cosa apporti poi alla processione il suo iperattivismo….è un mistero ; che non vi siano attualmente alleanze all' interno dell'UM è un'affermazione paragonabile al detto veronese  dei ” mussi che volano”, trapanesamente tradotta in “  scecchi chi volano “ !

 

Wolly Cammmareri riconosce che Buscaino ha gestito l’UM con molta equidistanza e se una pecca va trovata in Leonardo è quella di non avere avuto, in alcune occasioni, il polso DURO.

Cartellino giallo per Wolly da parte di Giovannello per aver elogiato il successore e un un altro giallo da parte mia all’ ex dj del Boccaccio  per l’uso errato del termine dato che si dice polso fermo e non duro, quello..lasciamolo a Bossi !

 

BARBARA -  …mi è doveroso tirare una pietra o meglio un un un pensiero nei confronti di Buscaino……. Tutti dicono che andiamo in via Fardella per questioni  economiche vi assicuro che non è non è per niente così, e devo che ,oggi come oggi, ahimè, purtroppo, se non fosse per gli amici e conoscenti  e non esclusivamente per la categoria non riusciremmo neanche a mettere i piedi fuori dal portone ..la categoria contribuisce parzialmente, veramente in maniera minima !“

Lapsus freudiano per Barbara che anziché affermare di spezzare per Buscaino , cioè qualcosa a suo favore, vorrebbe tirargli una pietra…..che poi corregge in pensiero anche se ricordo a Barbara che i pensieri non si tirano !

Interessante quanto afferma il Capoconsole dell’Addolorata.  Dato che secondo il giovin Barbara se fosse per la categoria non uscireste in processione perchè continuate a firriare Trapani Trapani e spartire santine e cartoline da Maronna ?  Propongo ai bar di Trapani e di via Fardella in particolare di non offrire alcun obolo all’Addolorata dato che il simulacro della Mater Dolorosa esce solo grazie agli amici e conoscenti del sig.Emanuele Barbara e tal fine altra proposta e cioè sostituire la manta dell’ Addolorata scrivendo” CETO EMANUELE BARBARA E AFFINI . 

 

 LANTILLO -  “  . ..intanto sono stato io propormi  … l’idea mia è quella innovativa, diciamo sulla falsa riga di Giovanni D’Aleo e quando è stato Giovanni D’Aleo presidente dell’Unione , molte delle sue iniziative  le abbiamo portate insieme, mi ha tirato dentro e l’ho aiutato sinchè ho potuto…a settembre , sconoscendo il fatto che potessero esserci questi lavori si era deciso di tornare in via Fardella, per una questione di continuità, per evitare di giocare con i bottoni come si suol dire abbiamo preso queste decisione sofferta per quest’anno, un altr’anno vedremo.! “

Peppe Lantillo se non avessi partecipato a questo programma sarebbe stato meglio. Hai dichiarato più volte di essere sulla stessa lunghezza d’onda dell’ex presidente con la fascia ! Con te avrei collaborato volentieri come mi hai chiesto qualche giorno fa ma se  ti trovi sulla lunghezza d’onda dell’architetto...scordatillu !

Poi Peppe meu se magari mi spieghi in cosa consista questo gioco dei bottoni te ne sarei grato. Manco da Trapani da trent’anni  e forse ho dimenticato questo gioco !

 

Interrompe D’ALEO : “ Questa battuta non è piaciuta a qualche capoconsole all’ interno dell’ interno dell’Unione …io io voglio un attimo fermare a Peppe .Parlando di economia ,..Peppe non ha inventato ma ha riscoperto la tradizione degli antichi cori perciò ha dimezzato le bande e questo significa fare economia ….questo sfarzo non porta a niente , noi si raccogliamo questi oboli  ma li plasmiamo sulla città…..  A qualcuno questo non piace perchè molte persone o i Consigli d’Amministrazione successivi ai miei non hanno fatto altro che fare in modo che tutto quello che aveva fatto  Giovanni D’Aleo doveva essere totalmente distrutto  o per meglio dire coperto perchè era una vergogna …”

In che senso Giovannello plasmi gli oboli? Cosa fate opere sociali e pubbliche come strade, acquedotti, asili nido, posti di lavoro, ecc…? . Non prendertela a male ma mi sembri e  sarà una mia cattiva e prevaricatrice interpretazione un pochettino ma poco poco poco ..megalomane .. sai che oltre a te esistono anche gli altri ? Così tanto per curiosità !

 

Wolly CAMMARERI chiede a Giovanni di farlo tornare a parlare con Lantillo il candidato!

Era ora Wolly ma perché continui ad  invitarlo ? Un t’annuiau a sentilu ? 

 

D’ALEO -  “.…Peppe mio non ricalcare le mie stesse orme… è pericoloso riprendere la storia, a qualcuno fa male la storia perché sono persone di poca tradizione di poca, come ti posso dire , di poche radici sono così , un giorno saranno spazzati perché dovranno dare conto qualcuno “

Su questo ha ragione l'architetto ! Peppe non ricalcare le stesse orme di Giovannello anche perché vedi come profeticamente parla di gente che sarà spazzata via..matri matri ( inteso non come il giocatore della Juve ) chi scantu !

 

LANTILLO - “..ti ricordo che la scorsa estate , subito dopo l’entrata dei gruppi ..ogni anno lancio dei messaggi con dei video ….sono stato da piccolo ad accompagnare mio padre ala Confraternita di San Michele Arcangelo e quindi conosco-  “ Lo interrompe D’Aleo affermando che Benvenuto Lantillo, il padre di Giuseppe era Governatore della Confraternita ma Lantillo gli ricorda che suo padre era invece vice, essendo governatore l’avvocato Serraino !

Scusa Peppe ma i Misteri lo scorso anno sono rientrati d’estate? Io ricordo il 23 aprile ! Gravissimo che una persona di cultura come l’architetto D’Aleo che  ha avuto il padre Vito ed il fratello Francesco quali firmatari dello statuto della San Michele abbia ritenuto il sig.Benvenuto Lantillo quale governatore della confraternita  ….per fortuna che ci ha pensato Peppe masinnò era n’autra minc..pardon incompleta o errata  informazione !

 

D’ALEO  : .Noi non siamo né i gestori , né proprietari, , né i titolari della chiesa nessuna cosa,… noi paghiamo da Unione ….come se fosse un affitto..noi graziosamente dipendiamo dalla volontà della signorina Alagna , graziosamente a disposizione e tutte ste varie cose…..dipendiamo dalla volontà, non voglio dire dai capricci dalla sua disponibilità….

L’ ultima volta che son stato a Trapani la signorina Alagna era alquanto adirata con me dato che qualcuno le aveva riferito che in alcuni miei commenti avevo criticato il fatto che l’apertura della chiesa del Purgatorio dipendesse dalla sua disponibilità e lì sono d’accodo con D’Aleo. Vedremo se adesso gli stessi individui riferiranno alla signorina che  Giovannello ha fatto di peggio, addirittura in TV !.

 

D’ALEO  : Vi dico un’altra cosa. E’ venuto un Presidente della Repubblica per l’organo di San Petru ….e i Misteri a 100 metri non si vedono,….è arrivato Caravaggio a Trapani…100 metri di distanza, non si portano a vedere i Misteri..” 

Dato che l’architetto D’Aleo potrebbe essere un giorno politicamente impegnato saprà ( me lo auguro ) che in Italia abbiamo  IL Presidente della Repubblica  e non UN che si potrebbe adoperare qualora ne avessimo tanti.     Parliamo di quella regoletta degli articoli determinativi e indeterminativi che si dovrebbe aver studiato alle elementari ;  se ti avesse sentito tuo zio che insegnava al Liceo Classico !!!!!…..

Non sapevo , caro architetto, che Michelangelo Merisi  , detto il Caravaggio,  fosse stato a Trapani e che quindi è un artista contemporaneo ! Se lo sapesse il tuo amico Sgarbi che come simpatia non è meno di te resterebbe inorridito !  Ovviamente il buon Giovannello si riferiva ala mostra del Caravaggio anche se sorprende il senso della misura che per un architetto dovrebbe esser fondamentale e cioè sostenere che la chiesa di San Pietro  e il Museo Pepoli sono a cento metri dal Purgatorio mi sembra un tantino errato o anche questa è cattiveria e prevaricazione ?

 

D’ALEO - : Facciamo un’ altra operazione, prendiamo i Misteri, come ha fatto il capoconsole del Popolo e si portano nel alla chiesa , all’oratorio di Sant’Agostino .

Ma Vito Dolce non ha portato solo il gruppo dell’Ascesa al Calvario ?

Signor Capocosnole del Popolo ma soccu mi cunti chi c’è solo u mistere du Signori ca Cruci n’coddu a Sant’Austinu ????!!!!!

 

D’ALEO - questa distribuzione dei gruppi all’interno della chiesa l’ho fatta io …

Ricorderà Giovannello che ai tempi di Padre Bertolino  e anche di Padre Roccia, abbiamo avuto al Purgatorio una degna sistemazione dei gruppi e in alcuni casi abbiamo avuto anche le due Madonne.

Poi sei arrivato tu , e per tua affermazione hai sistemato così bene che oggi abbiamo l’antica “ vara” dell’Addolorata che occupa un posto  inutile e la Sollevazione in mezzo alla navata. Mi son sempre chiesto chi fosse quel genio dell’  arte ad aver sistemato in Misteri in quel modo ! Grazie per l'informazione !

 

Wolly CAMMARERI si rivolge a Barbara e gli chiede se all’interno dell’UM vi scontrate con un modo antico di agire .

BARBARA -  “ Con una grande differenza che una volta gli scontri erano fatti da uomini, nulla da togliere che lo siamo e quindi  quando tutto si discuteva tutto finiva …ricordo perfettamente seppur giovane quando l’Unione era nei locali di via Poeta Calvino, ricordo perfettamente, al di là del giusto o sbagliato che sia, che c’era un limite dove poter accedere per chi non era componente dell’Unione, cosa che ancora oggi un po’ esiste ma però con una differenza, ecco perché l’Unione è fatta da uomini al di là che oggi lo siamo meno .

Ma come fa un giovane che ha 30 anni a sostenere che una volta c’erano uomini e adesso NO ! Che mentalità giovanile! Neanche mio nonno, se fosse ancora vivo ragionerebbe così e questo sarebbe uno che vuol cambiare la processione e dar spazio ai giovani ! Dato che Barbara era piccolino ricorderà poco di via Poeta Calvino come sede dell’Unione e forse gli verrà in mente come talvolta si discuteva anche allora in maniera alquanto risso, come si dice da noi” cu cuteddru n’sacchetta ! “ Emanuele Barbara parla con le idee della tua età . Ancora ne hai di tempo per crescere e diventare anziano e  ho pietà per  chi un giorno dovrà sentire le tue prediche da vecchio.

Scusa signor Capoconsole dell'Addolorata ma cosa vuol dire che oggi siete..meno uomini ? Ci mancherebbe non entro nel privato ma è comunque un'affermazione, consentimi, particolare almeno nell'ambiente dei Misteri ! Barbara parla continuamente di uomini nei Misteri, alquanto “ classista ” verso il gentil sesso che invece nei Misteri ha un ruolo non secondario e nell’Addolorata poi è  fondamentale !

 

WOLLY CAMMARERI - ” cinque minuti dopo li trovi sul primo sito che si interessa di internet ….”

Caro Wolly mi spiace per te ma i siti è ovvio che si interessino di internet e di soccu ? Di caccocciuli cu l'ova ? Poi sai le pagine web si possono gestire in vario modo anche più dinamicamente rispetto al vostro di Telesud !

 

BARBARA -  “ cinque minuti..ehh. mi sembra …ma nulla di male per carità ma non è che c’è nulla di male, il problema è l’..llll la forma sbagliata, la forma è sbagliata cinque minuti sono già troppi,  secondo me gli avvisi arrivano direttamente dall’ interno.  

Noooo, pensavo li comunicasse la Befana. Grazie Emanuele , mi hai tolto un dubbio che mi avrebbe non fatto dormire anche perchè solo C.S.I. avrebbe potuto risolvere l'arcano mistero !

 

D’ALEO - …ora invece mi trovo sui vari giornali Giovanni Cammareri, Francesco Genovese, Peppino Tartaro che parlano di cose totalmente travisate, di quello totalmente diverso da quello che noi discutiamo all’interno dell’Unione con degli ( parola incomprensibile ) mostruosi ma con delle cattiverie nei nostri confronti, con att atteggiamenti  di prevaricazione.Ma voglio dire un po’ma questi  perché  non chiedono di adascoltare, perché l’Unione in questo caso, come posso dire si è ee ricontorta all’ interno non dando la possibilità più di niente ..

Giovannello , te lo dico sinceramente: aiutami ! Ma cosa vuol dire esattamente ADASCOLTARE ? Ascoltare Ada ?  E cu è ? E scusami ancora RICONTORTA che cosa vuol dire ? E’ una torta con al ricotta ? Pedonami, sono ignorante, cattivo e prevaricatore e non comprendo  il linguaggio troppu allittratu !

 

D'ALEO -   ….Se Peppe ( Lantillo n.d.a ) dovesse un giorno diventare presidente e me lo auguro , prende la città, Piazza Vittorio. Peppe capisco che sei forte fisicamente ma che addirittura sei in grado di prendere piazza Vittorio mi sembra esagerato . Neanche fossi Napoleone !

 

BARBARA - “ A me la cosa che rammarica da giovane appassionato eee legato a questa processione è che prima di tutto a peccare siamo i trapanesi perché non ci sono trapanesi legati a  questa tradizione…

 Non vi sono trapanesi legati alla processione? Allora tu sei marsalese , mazarese o siracusano ? Ma che vai raccontando? Chissà cosa volevi dire, vabbè tanto va bene lo stesso, rassegnati la TV non è cosa per te, fai parlare l’architetto che è meglio..si fa per dire !!

 

LANTILLO - “ E con materiale povero ! “

BARBARA  -“  E con materiale povero, i sacchi di tela,

LANTILLO  -“ Le camicie usurate “

Chiederò alla dottoressa Lina Novara una spiegazione sull’arte dei Misteri che credevo fosse tela, legno e colla e non tela, legno, colla e ...camicia !

 

BARBARA - “….la mia lotta continua di ogni giorno per sensibilizzare “

E vai compagno Barbara !

 

D’ALEO  - “ L’ Unione , l’Unione ( durante la sua presidenza n.d.a ) era una fucina sempre aperta, sempre aperta..se parliamo di iniziativa ricordiamo il ex fu architetto Giovanni D’Aleo presidente .

IL- EX- FU. Giovannello mettiti d’accordo eri sei o sarai ?

 

D’ALEO - Il problema è questo e ci riserveremo in una prossima tornata di fare una trasmissione che parleremo di Maestranze Riunite.Maestranze ....

Non solo architetto, non solo politico ( forse ) , non solo presidente ( trombato secondo Wolly ) dell’UM , non solo Capoconsole, scopriamo anche organizzatore di programmi televisivi. Complimeti , questa si che è iperattività !  Potresti caro D’Aleo dirci il palinsesto della tua TV e in che giorno e a che ora trasmetterete  il vostro programma ?  Grazie !

 

D’ALEO  - "...abbiamo trovato anche i vasari, i conciatori…"

Si è vero, Vasari , mitico attaccante del Trapani di Arcoleo anni ’90. Hai fatto bene Vasari fa parte della storia sportiva della nostra città

 

D’ALEO -…..presenteremo Maestranze Riunite in questa trasmissione  e tutti hanno avuto paura.

Ma se presenterete, cioè FUTURO come è possibile che tutti hanno AVUTO paura , cioè PASSATO ? 

Con i tempi alunno D’Aleo andiamo maluccio !!! Consiglio il CEPU !

 

D’ALEO - ….posso dire che Peppe Lantillo è stato l’unico a Trapani a fare i panettoni, i panettoni noi li importavamo da Milano..l’importaaaavam delle cose, perciò, riscopriamo…le nostre eccellenze, le nostre qualità.

Con tutto il rispetto per l’amico Peppe Lantillo che il pane lo sa fare davvero bene, non vi trovo nulla di strano che i panettoni li facciamo venire da Milano o i pandori da Verona dato che si tratta di specialità dolciarie tipicamente nordiche e non delle nostre latitudini. E’come se un cittadino di Bolzano si vantasse che un pasticcere tirolese fosse capace di realizzare la cassata siciliana. Non per offendere il lavoro di Peppe Lantillo ma ciascuno cucini ciò che ha sempre fatto, da noi cannoli, cassate, rianate, cabbuci, vastedde cu cimino ecc.. a  Milano i panettoni, a Verona i pandori !

 

D'ALEO -Tutti parlano e fanno conferenze , fanno convegni ma di cosa? Ecco Maestranze Riunite renderà operativo tutto quello che gli altri hanno parlato nei convegni. “.

Credo ma posso sbagliare tra i componenti delle Maestranze Riunite vi sia il signor Accardi che di conferenze , che per te caro Giovannello sono inutili, ne ha fatte ! Ciò vuol dire che voi M.R. renderete operativo ciò di cui Accardi ha parlato inutilmente nei convegni !

 

D’ALEO -: “ Voglio dire una cosa. Non hanno nemmeno colto l’occasione di dire Giovani D’Aleo è consulente dell’Assessore all’Assessorato del Turismo Sport e Spettacolo per avere un’iniziativa pronta e  proiettare sul territorio, non l’hanno colta, si sono vergognati !

Scusa Giovannello ma chi la doveva raccogliere questa opportunità unica, quasi come la cometa di Halley !  Quella poi  dell’ assessore all’assessorato è troppo forte . Da chi l’hai copiata? Dai che è una battuta troppo bella !  Non conoscevo questa tua verve comica !

 

WOLLY CAMMARERI -  “ Tu sei un presidente trombato ! “

D’ALEO - “ Perfettamente  “

Sa cuntanu e sa ricinu !

 

LANTILLO - “ …se sarò eletto  …".

Peppe meu acoltami , apprezzo la tua volontà, il tuo impegno, la tua passione sincera e il tuo immenso amore per i Misteri ma un Presidente dell’Unione Maestranze deve anche relazionare con le autorità e con gli organi d’informazione e con persone di cultura !. Io non mi azzardo di fare il fornaio, i discorsi lasciali fare a chi fa meno errori anche se qualche laureato …mancu babbia !!!!!

 

D’ALEO - ” Allura unn’acchiani Peppe meu ! “  

Toccati le..gambe Peppe ! 

 

Wolly Cammareri ringrazia e saluta

 

….si associano i trapanesi che cercano ancora di capire di cosa si è parlato !  

 

Comunque qualcosa che temevano il nostro Giovannello non l'ha affermato e non possiamo quindi imputargliela. Abbiamo pertanto la quasi certezza che non  è il padre di Gesù ! Menu male !

 

 

 

Beppino Tartaro -

Verona, 18 marzo 2012

 

 

 

©  2012 -

Le foto di Giovanni D'Aleo Presidente dell'UM sono di Beppino Tartaro

Le foto dei signori D'Alo, Pollina e Barbara sono tratte dal programma televisivo " GRAND HOTEL " - Telesud del 14.03.2012

La foto del libro di ERASMO, del quadro " vecchio-giovane" e della copertina di LOTTA CONTINUA sono tratte dal web

 

Inizio pagina