ERRORI E CURIOSITA'



 

Errare è umano. A differenza di un sito web, dove è facile porre rimedio ad una svista o ad un errore, nelle pubblicazioni cartacee tale opportunità non è concessa. 
Questa pagina non vuol quindi colpevolizzare o ridicolizzare nessuno ma solo a farci simpaticamente " quattru risate ".

 

 

E nella  sagra degli errori ecco quello del rag.Salvatore Accardi che nel commentare la pubblicazione curata dal Ceto degli Orefici nel 2012, ha indicato il  1954  l'ultimo anno nel quale i Mugnai condussero in processione il gruppo " Gesù dinanzi ad Erode", quando è risaputo che il gruppo venne curato verso la fine dell' 800 dai sensali, cui si aggiunsero i crivellatori di cereali.  Le due categorie si occuparono della cura del gruppo sino al 1949, quando a causa delle  difficoltà economiche legate al periodo post-bellico ed alla crisi delle due categorie, il Comune di Trapani affidò alla cura dei dipendenti comunali l'uscita del " mistere" che dal 1955 passò ai pescivendoli. I mugnai nel 1954..un c'eranu cchiù .

Commento di Beppino Tartaro 

 


Un madornale errore nella pubblicazione edita anni fa dall'Ente Provinciale Turismo Trapani - L'autore del testo, a proposito della processione del Mercoledì Santo dedicata alla Madre Pietà del Popolo afferma che : "-Questo secondo quadro ( la Madonna del Popolo n.d.r.)  viene esposto per l'omaggio dei fedeli nella stessa cappelletta in sostituzione della prima immagine ormai rientrata nella sua sede abituale."
Secondo questa fantasiosa ricostruzione, la capanna in legno in Piazza Lucatelli ospiterebbe dopo l'uscita della Madre Pietà dei Massari la sera del Mercoledì per il suo rientro in chiesa, anche la Madonna del Popolo. Ricordiamo che MAI , nei secoli, la capanna di Piazza Lucatelli ha ospitato la Madre Pietà del Popolo .

Commento di Beppino Tartaro  - Segnalato da Paolo Grimaudo

 


In una delle pubblicazioni pubblicitarie della processione 2011, edita a cura del ceto Barbieri e Parrucchieri, è stato indicato che il primo gruppo è..." La Spogliazione" mentre è " La Separazione ", affidato al ceto degli Orefici, ad aprire il Sacro corteo dei Misteri di Trapani ma non è finita qui ! Persino il ceto che ha edito il pieghevole viene  indicato in modo errato, addirittura come BARIERI.
Una nuova maestranza te nuova ma non si capisce esattamente di cosa si occupi, forse delle..bare ?

 

 

Commento di Beppino Tartaro  - Segnalato da Danilo Sansica

 


Terrificante l'errore commesso dall'Unione Maestranze in occasione del manifesto delle " Scinnute 2011 " . Sullo sfondo del disegno è stata infatti riprodotta la chiesa del Purgatorio di...MARSALA !

Commento di Beppino Tartaro -segnalato da tutti ma all'Unione Maestranze non se ne sono accorti !

 

 


Nel n. 287 ( marzo 2010 ) di " Bell' Italia", la più prestigiosa rivista di turismo nel nostro paese, nella pagina dedicata agli appuntamenti di folklore del mese di marzo, un riquadro è dedicato alla nostra processione  dei Misteri e con piacevole sorpresa ma con tanta nostalgia scopriamo che secondo " Bell' Italia " la nostra processione è detta " DEGLI INCAPPUCCIATI " ( vietati dal vescovo di Trapani dal 2000 ) , che si celebra una " MESSA IN PIAZZA VITTORIO EMANUELE ( le Sante Messe non si celebrano il Venerdì Santo e la sosta in Piazza Vittorio Emanuele - l'ultima volta fu nel 2006 - era una funzione religiosa ), trascurando il fatto  che i nostri gruppi non sono, come affermato nell'articolo " statue in legno e cartapesta " si conclude l'articolo affermando che "....a vegliare il corteo sono " GLI INCAPPUCCIATI ".

 

Commento di Beppino Tartaro

 

 


Nell'elenco telefonico " SI" Trapani 2009.2010 alla voce " Musei e Turismo" si parla dei nostri Misteri ma, udite udite, che cosa raccontano : " All'interno della Cattedrale di San Lorenzo del XVII secolo vengono conservati i " misteri" ( grandi gruppi di statue di legno che vengono portati in processione il Venerdì santo nel corso della manifestazione religiosa più sentita e celebre in città ...)

Avevamo sempre pensato che la sede dove sono ospitati i Misteri fosse quella delle Anime Sante del Purgtorio e che i nostri gruppi fossero di tela e colla  e non di legno.

Chiediamo scusa alla " SI " per i nostri imperdonabili errori. Purtroppo siamo affezionati q questi errori e continueremo a scrivere e a pensare che sono sempre dentro al Purgatorio e che li realizzarono in tela  e colla...! 

Errare humanum est, perseverare autem diabolicum, dato che lo stesso errore (ovviamente nell'altrettanto  colpevole mancanza di interventi da parte degli enti trapanesi preposti alla processione) è stato riportato anche nell'elenco telefonico trapanese edizione 2008-2009.

Commento di Beppino Tartaro - Segnalato da Paolo Grimaudo

 

 


Da Giovanni Cammarreri   ci è pervenuta la seguente segnalazione che volentieri pubblichiamo :

Da “ LINEAMENTI STORICI DI TRAPANI “ di Salvatore Stinco – edito il 21.05.1974 dalla Tipografia Di Stefano in Trapani

 Pag. 59  - “….allora non dobbiamo sottacere l’enorme confusione che regna da noi quando di parla dei Misteri, cioè l’insieme dei ventuno gruppi….”  

Pag.60 -  “ vi ho precisato che i Misteri furono composti, fabbricati in numero di ventuno,  che ebbero la loro iniziale conservazione in ventuno nicchie  ricavate appositamente nella chiesa di San Michele…..alcuni sono stati ritoccati, qualche altro è stato integralmente rifatto, uno è definitivamente scomparso: era quello che rappresentava l’ Ultima Cena e non è stato rifatto !  

A questo punto possiamo capire come quella voce popolare di un gruppo dell’Ultima Cena distrutto dalle bombe abbia avuto un...fondamento intellettuale.

Peccato che l’autore di questa "scoperta storica", di questa rivisitazione fantastica dei Misteri non ci abbia detto chi abbia realizzato il gruppo, a quale maestranza sia stato affidato e come mai, se li hanno restaurati o ricostruiti dopo le bombe, proprio quel gruppo venne invece negato alla processione e chissà perché poi le foto scattate nel 1900 da Giuseppe Boè Cantaldi non mostrino alcuna Ultima Cena .

Qualora qualcuno non l’avesse ancora capito, ribadiamo che il gruppo dell’ Ultima Cena nella processione dei Misteri di Trapani non è mai esistito ; nessuna guerra l’ha mai distrutto così come nessun artista l’ha mai realizzato e nessuna maestranza l’ha mai condotto in processione. L’augurio è che di questi errori se ne leggano sempre meno perché oggi, con la conoscenza di testi a portata di click, scrivere simili bufale non sarebbe fatto sicuramente per malafede ma solo per soave e mistica ignoranza ! 

Commento di Beppino Tartaro - Segnalato da Giovanni Cammareri



 


Dalla prof.ssa Lima Novara ci è pervenuta la seguente segnalazione che volentieri pubblichiamo :

" Preg.mo dott. Tartaro, a proposito degli errori sui Misteri che numerosi affiorano ogni anno sui vari opuscoli “improvvisati” per la processione, ho rilevato di recente che nella brochure PROCESSIONE DEI MISTERI.IT Trapani 2009, edita dalla Conforti editori, nella scheda dedicata al gruppo Gesù dinanzi ad Hanna  si legge: “In merito alle decorazioni notevole risulta la corazza d’argento del soldato Malco. Questa venne realizzata nel 1932 da Baldassare Indelicato, che si procurò la materia prima fondendo numerose monete d’argento da 500 lire”.  Vero è che l’ha eseguita  Baldassare  Indelicato nel 1932, così come  attesta l’iscrizione che si trova sull’oggetto, ma è impossibile che l’argentiere abbia utilizzato monete da 500 lire. Queste infatti sono state emesse dalla REPUBBLICA ITALIANA  a partire dal 1958 e fino al 1967
La notizia non è comunque , per così dire, di “prima mano” in quanto sicuramente derivata dal testo di G. Cammareri " La Settimana Santa nel trapanese passato e presente" , dove a pag. 82 si legge  che i fruttivendoli “realizzarono anche i rivestimenti argentei fra cui nel 1932 la corazza di Malco, facendo fondere numerose monete argentee da 500 lire”.
E’ probabile che per tradizione orale si tramandi che per la corazza di Malco sono state utilizzate monete d’argento, ma non  sicuramente da 500 lire!.
Anche l’on. Sgarbi ha commesso un errore! In una intervista sull’emittente locale Telesud, ha detto che i Misteri sono di “cartapesta”. Anche i Grandi sbagliano ! "

Segnalato da LIna Novara

 

 


Nel giorno dei Misteri - edizione 2009, il sito del Comune ha commesso un piccolo errore, indicando come ormai prossima l'edizione del...2008 ( guarda cosa c'è scritto nel banner ispirato dal sito dell' Unione Maestranze ) . Eppure,in alto a destra, il calendario del sito del Comune è aggiornato...

Nostalgia del passato, anche se prossimo ?

Commento di Beppino Tartaro


 


In un libretto edito nel 2003 nella pagina dedicata al primo gruppo, oltre a Gesù e Maria è raffigurato, secondo la pubblicazione, Giovanni il Battista che in realtà non potè mai esser presente a quell'ipotetica scena e che non partecipò in alcun modo alla passione di Cristo dato che...era già morto per ordine di Erode Antipa su richiesta di Salomè . Si trattava, ovviamente, di San Giovanni Evangelista che assistette alla crocifissione di Gesù ed è raffigurato in cinque gruppi dei Misteri.

Segnalato da Antonio Tartaro

 

 

 


Un piccolo errore nella pubblicazione edita da Conforti Editore nel 2008.

Nella processione dei Misteri di Erice, sono state invertite le foto dei due gruppi.

 

Segnalato da tanta gente

 

 





Qualche anno fa venne realizzata una videocassetta su uno dei più antichi filmati della processione, quello girato da Tore Mazzeo nei primi anni '50.

Nella copertina è ben evidenziato il fatto che si tratta della processione del 1952 e come gruppo è stato erroneamente scelto l'unico che in quell' anno...non esisteva. Infatti l'immagine ritrae " La Sollevazione della Croce ",  che nel 1952 non andò in processione e fece la sua prima apparizione  soltanto quattro anni dopo, nel 1956 !

 

 



 

In una pubblicazione del 2004 si nota un qualcosa che è difficile definirlo errore di stampa; fatto sta che nei Sacri testi non abbiamo mai letto di un cortile del... " silenzio" . Il termine esatto è, ovviamente, SINEDRIO !

Il gruppo non è assolutamente di autore ignoto e Baldasare Pisciotta  non lo restaurò ma lo fece ex novo, giusto atto del notaio Baldassare Renda rogato il 15 ottobre 1769 - corda 12705 - Archivio di Stato Trapani .


 

Segnalato da Danilo Sansica


 

In un opuscolo del 2003 sono state invertire le immagini delle Madri Pietà.

Segnalato da Danilo Sansica

 

 

 

In questa pubblicazione del 1991 ben tre errori fotografici Nella pagina dedicata al gruppo " Gesù dinnanzi ad Hanna "  è stata inserita la foto della " Sentenza ", mentre nelle pagine dedicate ai gruppi " La Coronazione di spine " e " La Sollevazione della Croce" le immagini riprodotte sono speculari, cioè stampate dal lato opposto. 

 
Segnalato da Danilo Sansica

 


 

 

 

 

 

 

Calendario Despar 2006.
La nota catena alimentare ha realizzato per il 2006 un calendario con alcune delle piazze più belle d'Italia e tra le prescelte anche la nostra Piazza Garibaldi a cui è dedicato il mese di agosto. Nella pagina illustrativa  delle piazze sono indicate le feste più importanti che si celebrano nelle dodici città. Per descrivere Trapani è stata giustamente indicata la Processione dei Misteri, solo che....qualcosina non va. Con lei sei confraternite di artigiani e lavoratori, con i " carri " decoratii e portati a spalla dai confrati per raccogliere le offerte dei fedeli, sembra di trovarci in un'altra processione. Migliore o peggiore ? 

 Segnalato da Gaspare Rinaudo

 

 

 

Processione 2004. Una delle tante pubblicazioni edite per l'occasione, presenta nel paginone centrale le foto di tutti i gruppi con il relativo ceto di appartenenza. Purtroppo vengono riportati alcuni errori proprio nei ceti. E così nel gruppo della Coronazione è scritto che a curarne l'uscita sono i Mugnai e i Fornai, mentre sappiamo che è dal 1967 che i Mugnai abbandonarono il "mistere"; nella Sollevazione figurano ancora i Carradori e l'Addolorata è affidata solo ai Camerieri. Ma gli errori più evidenti sono quelli fotografici. Al gruppo affidato ai Pescatori è attribuito il nome della " SLAVANDA DEI PIEDI ", la foto della NEGAZIONE è pubblicata al contrario, ma il "top" viene raggiunto con l'immagine dell'Urna, dove al posto di quella che tutti conosciamo è stata inserita l'immagine di GESU' NEL SEPOLCRO della processione dei Misteri di Erice.

 

 

 

In occasione della processione del 2000, il manifesto con l'itinerario presenta una " strana " idea del tempo. Infatti, secondo l'indicazione, i gruppi dopo aver percorso alle ore 03,20 la via XXX Gennaio, sembrano andare indietro nel tempo, dato che il successivo passaggio nella Piazza Lucadelli  è previsto alle ore 02,40, quaranta minuti prima del passaggio in Via XXX Gennaio. Forse è l'amore per  i Misteri e il volere che quella notte non termini mai a far tornare indietro nel tempo il passaggio dei gruppi.

 

 

 

Nel 1997 viene pubblicato un pieghevole con le immagini dei Misteri e per ogni gruppo vengono composte alcune strofe in dialetto siciliano, volte a spiegare l'episodio raffigurato. Tra esse ....spiccano quelle dedicate a " Gesù nell'Orto del Getsemani" dove viene adoperato il temine  GESSUMINU ( nel dialetto trapanese vuol dire gelsomino ) al posto del nome Getsemani che in ebraico "GATH-SHEMANIM" vuol dire frantoio per l'olio e con il gelsomino... non vi sono molti legami.

                  

 

 

Processione 1996. In un pieghevole dedicato ai Misteri riscontriamo tre errori.

Infatti,  nel descrivere le immagini riprodotte dall'alto verso il basso  notiamo che :

1) il Cristo non è quello della Sollevazione bensì quello della Crocifissione;

2) il termine Veronica relativo alla ragazza è errato, dato che l'abito indossato dalla ragazza è ispirato all' Addolorata e a prova di ciò notiamo il cuore d'argento trafitto dal pugnale, così come similmente viene riprodotto il dolore di Maria Addolorata ;

3) la terza foto riproduce correttamente il gruppo della Spogliazione, soltanto che la foto è stata stampata al contrario.  

        

 

Negli anni '70 viene realizzato un opuscolo che pubblica, per la prima volta, delle splendide foto a colori dei venti gruppi.  Ma nel retro di tale pubblicazione, viene commesso un errore .  Tra le  varie immagini dei  " Misteri "  viene riprodotta " La Deposizione",  ma osservando attentamente non si tratta del gruppo trapanese,  bensì della  " varicedda "  della Pietà relativa alla processione del Mercoledì Santo a Caltanissetta.

Segnalato da Salvatore Iacono - Caltanissetta -  

 

Persino il più suggestivo manifesto dedicato ai Misteri presenta un'anomalia Il  il gruppo " La Ferita al Costato  " non è seguito da "  La Deposizione " , ma dal gruppo " Trasporto al Sepolcro ". Probabilmente nell'anno nel quale venne ideato il disegno, alcuni gruppi , per consentirne la ricostruzione dai danni patiti dalla guerra,  non poterono essere condotti in processione. " La Deposizione " fu infatti tra i gruppi danneggiati e si può presumere che la realizzazione del disegno sia stata  realizzata proprio in quegli anni.

                    

In quest'opuscolo edito negli anni '50 notiamo come il gruppo raffigurato in primo piano " la Coronazione di spine ", non è seguito, così come avviene in processione dall' " Ecce Homo " e dalla " Sentenza ", ma dal gruppo " Ascesa al Calvario ". 

    


© www.processionemisteritp.it

 

Inizio pagina