LE  CONFRATERNITE  A  TRAPANI  NEL  CINQUECENTO

Nel 1500, esplose a Trapani un esagerato misticismo, tale che in quella piccola città si potevano contare più di ottanta chiese, nove monasteri, diciannove conventi nonché sedici confraternite conosciute e oltre quaranta congregazioni. Consideriamo di seguito quelle più importanti.

Compagnia della Carità di S.Croce, detta "delli bianchi", dal colore della tunica, del cappuccio e delle scarpe. Fondata il 2 aprile 1555 dai nobili trapanesi, aveva come compito quello di seppellire i morti appartenenti a qualsiasi ceto.
Usciva in processione, precedendo tutte le altre confraternite, soltanto in occasione della processione del SS.Sacramento.
La sede era presso la chiesa di S.Giacomo ( oggi Biblioteca Fardelliana ) ed era altresì luogo di sosta per i cavalieri partecipanti alle crociate.

Compagnia di S.Matteo, detta " degli azzoli" dal colore azzurro della tunica e del cappuccio. Istituita nel 1535 aveva sede presso la chiesa di S.Matteo ( sino a qualche anno fa ex Cinema Ideal ), suo scopo era quello di sposare le ragazze orfane.

Compagnia di S.Antonio Abate, vestivano una tunica bianca con mantello e cappuccio viola. Aveva sede presso l'omonima chiesa e si occupava di assistere i malati dell'ospedale e raccogliere le elemosine per la celebrazione delle messe in suffragio.

Confraternita di S.Maria delle Grazie, detta " della Gurga". I suoi componenti erano pescatori ed indossavano uan tunica ed un cappuccio di sacco.Aveva sede presso l'omonima chiesa ubicata nell'intersezione tra le vie Aperta, S.Eligio e Carrara.i pressi dell'attuale Via Aperta e i confrati si occupavano dell'assistenza agli appestati.

Sempre legata alla gente del mare, esattamente ai naviganti, era la Compagnia di Maria SS.della Luce, detta " della Luce". Aveva sede presso l'omonima chiesa, posta ad angolo tra le attuali Via S.Pietro e Via Quiete.
I componenti indossavano tunica e cappuccio bianchi, mantello celeste con fettuccia rossa e tra i suoi compiti vi erano quelli di pagare con i soldi incassati dai dazi doganali, il riscatto per i naviganti trapanesi imprigionati dagli ottomani; aiutava i poveri della categoria e contribuiva alle spese nuziali per le ragazze orfane.

La Compagnia della Madonna della Concezione, fondata nel 1585 ebbe dapprima sede presso la chiesa di S.Francesco d'Assisi e successivamente presso la chiesa dell'Immacolatella. Compito dei suoi aderenti che indossavano una sacco ed un cappuccio di tela bianca, un cordone con medaglia dell'Immacolata e un mantello di color latte, era quello di raccogliere le elemosine per le bambine ospiti dell'asilo-reclusorio dell'Addolorata. 
Indossavano una sacco ed un cappuccio di tela bianca con un mantello rosa, cappello e scarpe rosse i confrati della Compagnia di Gesù si occupavano di portare il pane tre volte all'anno ( Natale, ultimo di Carnevale e Pasqua ) ai carcerati. 
La sede fu dapprima ubicata in Via Giudecca e successivamente a S.Pietro.

Sacco e cappuccio di tela bianca, cintura di cuoio, sandali e mantello nero e per questo detti " delli neri" erano i componenti della Compagnia di S.Nicolò da Tolentino, fondata nel 1675 presso la chiesa di S.Nicola dei Greci.

La Compagnia del Monte Carmelo, detta " del Carminello" , dal nome della chiesa nella quale aveva sede, presso l'attuale chiesa di S.Giuseppe in Via Garibaldi.ondata nel 1587, i componenti indossavano un sacco di tela nera con un abito sacerdotale di color marrone, cappuccio e mantello bianchi.

La Compagnia del Rosariello, vestiva sacco, cappuccio e mantello di colore bianco ed aveva sede presso la chiesa dei P.P.Domenicani con lo scopo di raccogliere elemosine per la redenzione dei peccatori e sempre di colore bianco era la Compagnia dell'Itria con sede presso l'omonima chiesa ( S.Rita ) in via Garibaldi.

E' da considerare che queste congregazioni non parteciparono mai ai riti della Settimana Santa alle quali invece diedero il loro prezioso contributo la Confratrernita di S.Michele, detta "delli bianchi" fondata nel 1366 e quella del Preziosissimo Sangue di Cristo, detta " delli rossi" fondata nel 1410: dall'unione delle due confraternite nacque il 26 febbraio 1646 la Confraternita di San Michele Arcangelo ( clicca per approfondire).

E tra le altre congregazioni che in un modo o l'altro parteciparono ai riti della Settimana Santa ricordiamo la Compagnia di S.Giuseppe, detta " delli verdi", dalla tunica bianca e dal cappuccio verde. Fondata nel 1604, era composta da falegnami ed aveva sede presso l'omonima chiesa collocata nei pressi dell'attuale Cinema Ariston, sul lato di Piazza S.Giacomo -Via Biscottai. Suo compito era quello di aiutare a sposare le figlie dei confrati defunti; la Compagnia di S.Annella fondata nel 1608 con sede nel convento di S.Anna nei pressi dell'ex caserma della Guardia di Finanza, di Maria SS. di Monferrato, Maria SS. di Custonaci, Via Crucis e Agonizzanti.

Carità di S.Croce S.Matteo  S.Maria d. Grazie S.Nicola da Tolent.

 

Maria SS.della Luce Mad.d. Concezione Carminello S.Antonio Abate

 

Confrat. di S.Anna  

Maria SS. Monserrato

S.Giuseppe Compagnia di Gesù

 

 

I disegni delle Confraternite sono tratti dal volume di Giovanni Cammareri " La Settimana Santa nel trapanese - Passato e presente "- Coppola Editore.

 

 

© 2003 -  Testi di Beppino Tartaro

 

Inizio pagina