CHIEDI SCUSI !

 


 

 

 

 

Il rag.Fantozzi e il rag. Filini in uno dei celebri film interpretati dal Paolo Villaggio.
Partita a tennis : uno dei due chiede "Batti?" . L'altro risponde "Ma mi sta dando del tu?" e l'altro "Ma no: batti... LEI?

 

Davvero originale il commento postato su  un social network da parte di una probabile processionante contro il “colpevole”  Francesco Genovese, reo di aver fotografato, ripreso e commentato il momento in cui le processionanti della Coronazione mangiano dei panini in via Mercè. :

 

 

 

Al di là dell’aspetto liturgico del quale dovrebbe occuparsi la Chiesa, colpisce lo stile dantesco, l’uso azzeccato del congiuntivo e soprattutto del verbo essere con l'utilizzo della terza persona singolare e  plurale  senza accento e senza h !

 

Secondo l’autrice del post, si tratterebbe di bambini quelli “ beccati” dall' occhio impietoso di Genovese. Probabilmente,  le immagini saranno state manipolate con un programma ma quelle che si apprestano a mangiare sembrano ragazze più che bambine. A parte ciò , come già scritto, nessuna vieta il diritto alla fame ed il relativo rimedio ma la pausa alimentare andrebbe fatta non in processione ma uscendo per qualche minuto dal corteo, mangiare, bere, fare il ruttino ( dato che si tratta di bambini ) e poi tornare in processione. Tutto qui.!

 

Tuttavia, a parte l’uso fantozziano dei verbi ( non vorrei essere nei panni dell’insegnate dell’autrice ),  la processionante afferma che non si trattava di una merendina e neppure di un panino con la mortadella.!!!

 

A questo punto abbiamo consultato la famosa “ Treccani “ ( che non abbaia e non morde ) e alla voce processioni , testualmente è riportato:  " Il cristianesimo ha trovato l'uso delle processioni sia presso gli Ebrei (taluni salmi, il XXIV e il XLVII, accennano a un trasporto processionale dell'arca) sia presso i pagani e lo ha mantenuto come opportunissimo a esaltare la gloria di Dio e a eccitare la pietà collettiva dei fedeli. Il codice di diritto canonico infatti, riassumendo (can. 1290) le rubriche del Rituale Romanum, afferma che la processione fatta dal popolo, sotto la guida del clero, giova ad eccitare la pietà dei fedeli, a rendere grazie a Dio per i suoi benefizî e ad implorarne l'aiuto nelle varie circostanze della vita. Le processioni nel cristianesimo o sono stabilmente connesse con alcune feste (ordinariae) o sono indette volta per volta, con l'autorizzazione del vescovo, in seguito a qualche circostanza speciale, lieta o triste (indictivae, extraordinariae) …e da alcuni manoscritti, seppur non ufficialmente pubblicati  è indicato che “...è consentito nelle processoni religiose esclusivamente del venerdì santo e soltanto per quelle che si celebrano a Trapani, al solo sostentamento alimentare dei fanciulli partecipanti, il consumarsi nel sacro corteo, di una sola cibaria, ammessa e riconosciuta dalle alte gerarchie e cioè ilBOCCONCINO ALLA PROVOLA “ !!!.

 

Chiedo scusa al ceto dei Fornai per aver osato pubblicare commenti che hanno eccessivamente stigmatizzato l’uso dei panini in via Mercè.

Ero convinto anch'io si trattasse di panini con la mortadella o “ broscine “ ( alla trapanese e senza i ) e Genovese poteva indagare in sede.

Se qualcuno mi avesse informato che si trattava di bocconcini alla provola, mi sarei guardato bene dal criticare !

 

Creto ( con la t ) in- fine ( staccato ) e inottre ( due t )  che lei signore Genovese FACCI il suo lavoro e DEBBI vergognarsi . Erino ( voce del verbo essiri ) nutirichi ki aviano fame  e  la SMETTI di penzare( con la zeta ) malo !
La FACCI lei la pricissione ADDRITTA
!

Il bocconcino alla provola è sacro ! AI ( senza h ) capito ?

 

W U CABBUCIU !

 

 

Beppino Tartaro, 8 aprile 2015

 

 

 

©  2015 - www.processionemisteritp.it

 

Foto tratte dal web

 

Inizio pagina