delle più suggestive processioni devozionali siciliane si celebra a Baucina (PA) ed è dedicata alla compatrona, Santa Fortunata. Ogni anno, nella seconda domenica di settembre e per due sere,l'urna contenente il Sacro Corpo di Santa Fortunata, costituita da un telaio in bronzo dorato con pareti laterali il vetro, dal peso totale di circa 300 Kg, posta su una vara, attraversa le strade del paese- La Vara sostenuta da due "castagnoli " porta raffigurati lateralmente, scolpite in legno, in sei pannelli, le fasi più importanti del martirio e dell'arrivo della Santa a Baucina. La Vara venne donata il 12.11.1959 da un gruppo di baucinesi emigrati in America. Fu progettata, scolpita e costruita dal Cav. Antonino LA BARBERA. Il peso complessivo cioè completo di urna e castagnoli è di circa 1500 Kg. Alle ore 21.00 di domenica era dala chiesa del Collegio, esce la Vara viene portata in processione a spalla da circa ottanta persone indossanti pantaloni e camicia bianca con una fascia rossa alla vita. Fra i portatori, tutti devoti della Santa spicca la figura dell’addetto ai "manigghi". Sono queste due maniglie in ferro avvitate all'estremità, anteriormente e posteriormente, di castagnol ed impugnate da colui che deve fare da guidatore. Uno dei momenti più suggestivi è la "VULATA DI L'ANCILI", consistente nella recita di una poesia, da parte di due bambine vestite di bianco, con una coroncina in testa, sospese ad una corda tesa tra due balconi, al di sopra della Vara. Alla fine della recita le bambine lasciano volare sull'urna una pioggia di volantini con la scritta "W. S. FORTUNATA" e dei colombi. Altre info nel sito www.santafortunata.org e su http://www.santiebeati.it/dettaglio/90294