MISTERI IN TRIBUNALE

Trapani Ok - 11 aprile 2003  


        Qualche giorno fa avevamo titolato: “Misteri in vendita”. Dobbiamo apportare una modifica immediata e dire che il nuovo titolo è: “Misteri in Tribunale”. La vicenda della cessione dei diritti audiovisivi della Processione dei Misteri è finita in un’aula di tribunale. Il primo round tra i contendenti è previsto per martedì prossimo. Ricordate la vicenda di Totò che si è venduto la Fontana di Trevi ? In quel caso il compratore finì in manicomio, portato con la camicia di forza. Qui da noi il compratore ha preso la cosa sul serio ed ha denunciato i suoi concorrenti. Quelli che ritiene  che si stiano appropriando di un suo bene. 
Il direttore-editore, tuttofare, di Telescirocco ha denunciato Telesud perché manda in onda uno spot che annuncia la trasmissione della Processione dei Misteri. Quella Processione, il direttore-editore, tuttofare, se l’ha “comprata” dall’Unione Maestranze. 
Il suo vertice ha infatti firmato un contratto che lo lega a Telescirocco per tutto ciò che riguarda l’aspetto audio-visivo della Processione.Non si può far nulla senza l’ordine o senza pagare Telescirocco, è il senso dell’iniziativa del direttore-editore, tuttofare. Il vertice dell’Unione ha dichiarato a Telesud che chiunque poteva filmare e mandare in onda ma che l’accordo con Telescirocco era determinato dal coordinamento delle fasi tecniche.
 Poi lo stesso vertice dell’Unione ha dichiarato al giornale “La Sicilia che c’erano i diritti d’esclusiva che potevano essere vantati da Telescirocco. Quale delle due sarà la versione reale e corretta ? L’arcano si fa più arcano, quando il contratto in discussione si è trasformato in una sorta di mistero. 
E’ più facile trovare Saddam Hussein che una copia di questo contratto. L’amministrazione di Tele Sud con Massimo Marino si appella al vescovo Miccichè e gli affida il compito di salvaguardare la sacralità della manifestazione religiosa. Marino dice anche di essere “sconcertato di fronte al degrado in cui rischia di scadere la Processione dei Misteri”.
 Lui si appella al vescovo. Noi ci appelliamo al buon senso di questa città e delle sue istituzioni. Mettere fine a questa farsa. Trapani non può andare dietro personaggi che hanno fatto delle divisioni e dello scontro la loro ragione d’esistere. “Cacciate l’infedele”.     
 

Vito Manca                 

 

© 2004 -  www.processionemisteritp.it