1801 - I MISTERI A SAN PIETRO

 


Dal diario della Invittissima e fedelissima città di Trapani del Cavaliere Niccolò Maria Burgio  - Manoscritto in Biblioteca Fardelliana Trapani

 

18 Novembre 1801

La mattina di questo Fausto giorno verso le ore 18 lo amabilissimo nostro Sovrano Ferdinando III si presentò avanti la porta del Gran Tempio di N.a S.a M.a SS. di Trapani fuori le mura, dove il Senato colla nobiltà il Magistrato di Giustizia e la Carmelitana comunità lo ricevettero con quella espressione di ossequio e di fedeltà che merita, e che l'erano dovute. Egli venne a cavallo circondato da moltissimi ragazzi ch'erano andati spontaneamente, e senza la menoma .................    
............Da questo luogo passò a visitare la chiesa di S. Lorenzo recentemente rinnovata, e dopo quella dell'abolito Collegio ed indi si portò nel Monastero di S. Chiara. La chiesa di S.Pietro fu l'ultima che visitò dove fu incontrato da circa a 300 naviganti colle torcie accese perchè già tramontato il sole e dove trovò posti in vaga ordinanza e tutti illuminati a ceri i 15 misterj dolorosi di Nostro Signore Gesù Cristo rappresentanti da personaggi di naturale Statura e scolpiti da varj e più famosi Artefici che in Trapani vi sono stati, e da quella chiesa volle ritirarsi al suo albergo. All'ora 1 di notte però si fece trovare avanti il Portone..........

 

In quell'anno, in occasione delle reale visita di Ferdinando III, i Sacri gruppi furono esposti nella chiesa di San Pietro, 
Non sappiamo se tale esposizione fu temporanea e cioè legata all'evento o altro. Si può supporre che data l' angusta sede dei Misteri, nella chiesa-ortaorio di San Michele, si ritenne opportuno spostarli nella vicina parrocchiale di San Pietro ; così come non ci è dato sapere perchè, in tale occasione vennero esposti solo " 15 misterj dolorosi ".

Le ricerche storiche aiuteranno a svelare questi " misteri nei Misteri " .

B.T.

 

Foto Beppino Tartaro

© 2006 -  www.processionemisteritp.it