L' ABITINO


 

            Soltanto tre gruppi : " Getsemani " , " Ascesa al Calvario " e " Trasporto al Sepolcro" conservano nelle loro processioni l'antica tradizione di non far sfilare figuranti con fantasiosi ed immaginari in costumi ma secondo l'antica tradizione del vestito nero e dell' " abitino " al collo.

L'abitino un bassorilievo argenteo riproducente il gruppo, legato al collo da una cordicella nera. E' interessante notare come nei tre gruppi sopraccitati si tratta di opere della tradizione artigiana trapanese. recanti la data e l'autore del manufatto.

Anticamente i confrati della San Michele indossavano gli abitini con l'effigie di Maria SS. di Trapani. Tale tradizione si interruppe con il bombardamento della chiesa di San Michele del 1943 e si presume che quegli abitini andarono distrutti tra le rovine della chiesa.

Negli ultimi anni altri ceti, come i metallurgici e recentemente i tessili-abbigliamento hanno ripristinato l'uso degli abitini.
Una sorta di abitino quello indossato dalle donne che devotamente accompagnano il simulacro dell'Addolorata., anche se in questo caso si tratta di una fotografia e non di un'opera in argento.

 


  Testo e foto  di Beppino Tartaro

 

 

www.processionemisteritp.it