31  e   73

 

di Renato Birke

 


 

 

 


Foto Beppino Tartaro 1973

 

Egregio amico,

 
mi duole parteciparti che ieri sera non sono stato bene.
A scanso di equivoci, non in senso fisico poiché in un modo o nell'altro con i miei tre quarti di secolo mi arrabatto.
Ho avuto l'idea di entrare nella pagina di Francesco Genovese su Facebook  - I Misteri di Trapani - per vedere se avesse inserito qualche commento sulle "scinnute" o sulle non processioni di questo anno. Non ho trovato nulla in merito.
Ho trovato invece una serie di video processionali d'annata. Niente in fondo di fuori dell'ordinario ma per me è stata una vera discesa agli inferi.
Comincio con un video datato 1931, in bianco e nero e senza sonoro (forse il più antico in circolazione). Immagini non molto chiare ma che folla! Tanta da rendere difficoltoso il lento avanzare della processione. Come dire....roba d'anteguerra, con i Misteri con le lampare d'anteguerra, con le miniprocessioni d'anteguerra, con trapanesi d'anteguerra.
Son rimasto un poco scosso.
Di poi la non felice idea di visionare un filmato datato 1973 e non mi vergogno (e perchè poi?) di ammettere che mi sono commosso.
In fondo questi filmati non sono altro che fotografie in movimento e più delle fotografie dicono tanto.
Dicono della partecipazione corale delle gente di ogni classe sociale, dicono dei balconi a rischio di crollo, dicono delle bambine biancovestite o "angiolettate", dicono degli ieratici processionanti cetuali rigorosamente nerovestiti e "candelati", dicono di rari portastendando e dicono delle non folte bande musicali a precedere il mistere dicono anche dei massari, con casacca e cappellino, sicuramente meno caricati che oggi.
Sia chiara una cosa e cioè che non è la mia una nostalgia per il bel tempo passato, tanto per intenderci alla "come era verde la mia valle". Nel 1973 non ero più un ragazzino sognante un futuro radioso poichè navigavo nel 28° anno di vita.
Quel che ho visto a colori è stata una processione a tratti caotica e sgangherata, con spettatori talvolta poco ossequiosi, con addobbi floreali da urlo ma comunque una processione di trapanesi per trapanesi (ed immediati dintorni).
Ed una mia tristezza di fondo. Sono trascorsi 48 anni il che vuol dire che coloro che allora avevano già 48 anni sicuramente non ci sono più, con il loro bagaglio di affetti, di capacità, di esperienze.
il tempo passa e non possiamo farci nulla, non dipende da noi.
Credo però che dipenda un poco da noi ricordare con gratitudine chi ci ha preceduto e che con implicita fiducia ci ha lasciato un patrimonio inestimabile.
Il punto è anche questo, per ventura i nostri Misteri sono anche opere d'arte, non rozzi o approssimativi. anche il gallo della negazione sembra un gallo vero.
Peccato! Così è andata nel tempo, anno dopo anno, decennio dopo decennio.
La processione del 1973 era migliore o peggiore di quelle odierne?
A mio modesto parere né migliore né peggiore, solo sostanzialmente diversa perché' diverso era l'approccio degli organizzatori e diverse le aspettative degli astanti.
Ma ritornando al filmato non posso non dolermi per quello che per me si è perso in partecipazione e in spontaneità comunque in una realtà economica sostanzialmente modesta.
Chiudo e chiedo scusa per le mie farneticazioni.
ciao, ciao, ciao.            

 

Renato Birke

 

 

14 aprile 2021

 

 

 

 

 

 

 

 

©  2021 - www.processionemisteritp.it

 

Inizio pagina